Come Far Rimbalzare i Sassi sull'Acqua

Опубликовал Admin
24-01-2017, 09:12
518
0
Far rimbalzare i sassi sull'acqua è un'abilità che richiede maestria per quando riguarda la capacità di imprimere al lancio velocità, rotazione e la giusta angolazione. Può essere un passatempo divertente quando trascorriamo una giornata al lago o presso un qualsiasi specchio d'acqua e si può praticare con gli amici o con la propria famiglia. Anche se non sei interessato ad entrare nel Guinness dei primati con un lancio da 51 rimbalzi, può essere divertente stupire i più piccoli lanciando come un professionista. La cosa più importante da tenere a mente è che avrai bisogno di un po' di pratica per imparare, ma il tuo lavoro sarà sicuramente ricompensato.

Passaggi

    • Se non riesci a trovare un luogo adatto con uno specchio d'acqua e un suolo sassoso, portati dei sassi. È piuttosto difficile imparare questa tecnica se per ogni lancio devi impiegare cinque minuti per cercare un sasso.
  1. Sciegli il tuo sasso. Cerca un sasso leggero, piatto e rotondo, grande quanto il palmo della tua mano, abbastanza pesante da non essere spostato dal vento, ma abbastanza leggero da poter essere lanciato con precisione. Cerca di trovare un sasso il più sottile possibile. Più il sasso è piatto e levigato, meglio rimbalzerà sulla superficie dell'acqua.
    • Comunque, il detentore del record mondiale ha dichiarato che un sasso perfettamente rotondo e piatto può scivolare di mano; preferisce i sassi con una piccola scheggiatura o una gobbetta che permettono di imprimere una maggior rotazione.
    • È anche possibile che un sasso con tante piccole cavità riduca la resistenza dell'acqua così come le fossette su una pallina da golf riducono la resistenza dell'aria. Prova con diversi tipi di sassi per vedere quale preferisci.
    • Se hai le mani ruvide e callose, potrebbe essere più facile per te impugnare un sasso liscio. Se invece la pelle delle tue mani e liscia e morbida come quella di un bambino, potrebbe essere difficile riuscire ad impugnare un sasso piatto.
  2. Metti l'indice lungo il bordo del sasso. Tieni le superfici piatte col pollice da una parte e il medio dall'altra. Questo è solamente un modo di impugnare il sasso; la cosa importante, in definitiva, è riuscire a lanciare il sasso con una traiettoria parallela alla superficie dell'acqua imprimendo la rotazione. Assicurati di far appoggiare il sasso alla curvatura dell'indice, mantenendone il controllo con il pollice sulla superificie piatta.
    • Devi anche considerare la grandezza delle tue mani mentre sviluppi questa tecnica. Se hai le mani piccole, è consigliabile utilizzare un sasso di dimensioni adatte che puoi facilmente maneggiare.
  3. Poniti di fianco rispetto all'acqua, con i piedi in linea con le spalle. Il tuo lato non dominante deve stare più vicino alla riva, con la spalla girata verso lo specchio d'acqua. Accucciati al momento del lancio di modo che il sasso sia quasi parallelo alla superficie dell'acqua. Gli scienziati hanno stabilito che l'angolo di traiettoria ideale è di 20 gradi; se è minore, l'attrito rallenterà il lancio; se è maggiore, il sasso romperà la resistenza della superficie e affonderà.
    • Se sei alto, l'angolo della traiettoria potrebbe essere troppo ampio; per compensarlo devi imprimere maggiore velocità al lancio. Fai pratica cercando di lanciare con un angolo di traiettoria di 20 gradi, anche se il sasso non rimbalza all'inizio.
  4. Quando lanci il sasso curva completamente il polso all'indietro e poi lascialo andare come se fosse una molla. Non pensare questo movimento come se stessi lanciando un Frisbee, ma piuttosto come se stessi lanciando una palla in una partita di softball o come se dovessi schioccare un colpo di frusta. La cosa importante è curvare il polso all'indietro per accumulare slancio, lanciando poi il sasso con il giusto angolo di traiettoria, facendolo girare in senso orario. Esegui questo movimento il più velocememnte possibile rimanendo il più possibile in posizione. L'angolo di traiettoria e la rotazione sono più importanti della velocità.
    • Il detentore del record mondiale è stato visto utilizzare un movimento simile ad un lanciatore di baseball.
  5. Utilizza le gambe. All'inizio focalizzati sul lavoro del braccio; quando ti senti a tuo agio e riesci ad imprimere al lancio la velocità, l'angolazione e la rotazione desiderata, puoi iniziare a lavorare sulle gambe per aumentare la potenza e migliorare la tua tecnica. Concentrandoti sul lavoro delle gambe puoi migliorare il tuo tempismo e portare la tua tecnica al massimo livello possibile. Ecco ciò che puoi provare a fare:
    • Piega le gambe di almeno 30 centimetri. In questo modo la potenza del tuo lancio aumenta.
    • Per avere ulteriore slancio, come il detentore del record mondiale, prova ad alzare il piede vicino allo specchio d'acqua di circa 15 cm, sposta il peso sull'altro piede mentre carichi, e poi lancia accompagnando il movimento e riportando il peso sul piede più avanzato. Anche questo può essere utile per aumentare la potenza del lancio. È lo stesso movimento che fa un lanciatore di baseball.
    • Solitamente quando si sta in spiaggia si è scalzi o si indossano le infradito; se però la cosa ti appassiona ti consiglio di indossare un paio di scarpe da ginnastica. Questo ti darà maggiore aderenza al terreno, impedendoti di scivolare.
  6. Accompagna il movimento. Non fermare il braccio nel momento in cui il sasso esce dalla presa. In questo modo il movimento non è completo. Invece, una volta caricato il polso, lascia andare il braccio con una traiettoria circolare, fino a raggiungere l'altra spalla. Accompagnando il movimento in questo modo sfrutti tutta la potenza e lo slancio ed il sasso andrà più lontano, aumentando il numero dei rimbalzi.
    • Pensa a questo movimento come se stessi lanciando una palla da baseball o se stessi facendo un dritto nel tennis. Per massimizzare il risultato devi eseguire il movimento in maniera completa.
  7. Continua ad esercitarti. Se il sasso che lanci fa un rimbalzo molto alto, lo stai probabilmente lanciando troppo vicino (l'angolo di traiettoria è troppo ampio); prova a lanciarlo più lontano. Questo succede perché la resistenza dell'acqua fa schizzare il sasso verso l'alto e, con troppa forza, sale in verticale e riscende con un angolo troppo ampio, affondando. Se lo lanci troppo lontano, il sasso "navigherà" sulla superficie dell'acqua (invece di rimbalzare) e la resistenza dell'acqua rallenterà il sasso, facendolo affondare.
    • Puoi utilizzare sassi di differente peso e dimensione. Potresti scoprire di preferire i sassi più piccoli e leggeri o quelli più grossi e pesanti.
    • Se è estate e hai del tempo libero, puoi fare una ventina di lanci al giorno. Ricorda che lo stai facendo per divertirti, non per diventare il campione del mondo.

Consigli

  • I sassi piccoli e leggeri fanno più rimbalzi e vanno più lontano, ma per iniziare è meglio un sasso di medie dimensioni.
  • Alcuni ritengono più facile il lancio di rovescio. Mettiti di fianco rispetto allo specchio d'acqua, ma in questo caso con il braccio che usi per lanciare vicino all'acqua. Lancia con il dorso della mano rivolto verso l'acqua, come se stessi gettando del mangime per uccelli.
  • Un sasso con il bordo incurvato quando colpisce l'acqua, a volte, cambia direzione, come un boomerang.
  • I sassi molto grandi, come le pietre, possono essere lanciati utilizzando la tecnica del rovescio con entrambe le mani, ma non vanno molto lontano.

Avvertenze

  • Non prendere di mira persone o animali.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.