Come Trattare i Capelli con l'Olio

Опубликовал Admin
26-01-2017, 09:06
536
0
Se il tuo cuoio capelluto è iperattivo e produce olio in abbondanza, non aggiungerne altro sui capelli. Ma se la tua chioma è naturalmente secca, o è stata privata dei suoi oli naturali da molteplici trattamenti e shampoo, puoi provare ad applicare un olio. Idratare i capelli e il cuoio capelluto con un olio può rivelarsi un passo importante per mantenerli in salute. L'olio può inoltre contribuire a farti avere una chioma più forte, morbida e lucente.

Scegliere i Tuoi Oli

  1. Decidi quanti oli usare. Puoi usarne una sola varietà o preferirne due o tre diversi. Tutto dipende dal tuo budget e dall'intensità che vuoi dare al tuo trattamento.
    • I due oli base sono gli oli vettore e gli oli essenziali.
    • Gli oli vettore vengono usati come base in cui miscelare i più concentrati oli essenziali.
    • Molte persone scelgono di limitarsi a usare un olio vettore. Non è necessario ricorrere a un olio essenziale, se preferisci farne a meno.
    • Gli oli essenziali hanno una concentrazione maggiore. Dopo averli diluiti in un olio vettore, ti limiterai ad applicarli su cuoio capelluto e radici.
  2. Scegli un olio vettore/di base. Che tu decida o meno di diluire un olio essenziale in un olio di base, sarà necessario scegliere un olio vettore. Le opzioni tra cui scegliere sono davvero molteplici, ognuna delle quali con i propri risvolti positivi e negativi.
    • Olio di mandorle: l'olio di mandorle è ricco di vitamina E e di grassi sani che fanno meraviglie per i capelli.
    • Olio di argan: l'olio di argan è un prodotto marocchino ricco di antiossidanti. Sebbene chi lo utilizzi lo definisca miracoloso sia sui capelli che sulla pelle, può essere molto costoso. Ogni prodotto a basso costo che pretende di essere olio di argan, con buona probabilità è un falso, e non vale i tuoi soldi.
    • Olio di avocado: l'olio di avocado è molto amato da chi sceglie di acconciare i propri capelli afro al naturale. Oltre ad avere proprietà incredibilmente idratanti, è un prodotto economico!
    • Olio di ricino: si ritiene che l'olio di ricino sia in grado di stimolare la crescita dei capelli, ridurne la caduta, curare il cuoio capelluto disidratato, prevenire le doppie punte e migliorare la lucentezza dei capelli. Trattasi però di un olio denso, simile a uno sciroppo, del quale non tutti amano la consistenza. Se intendi utilizzarlo, è consigliabile diluirlo con un olio più liquido, come quello di vinaccioli.
    • Olio di cocco: oltre a idratare i capelli e il cuoio capelluto, l'olio di cocco è anche ricco di proteine. Essendo i capelli stessi largamente composti da proteine, l'olio di cocco è in grado di curare quelli danneggiati. Un inconveniente dell'olio di cocco è che alle temperature fredde si solidifica. Alcune persone non apprezzano l'incombenza di doverlo scaldare prima di applicarlo.
    • Olio extravergine di oliva: l'olio extravergine di oliva è noto per prevenire la perdita dei capelli, curare il cuoio capelluto disidratato e migliorare l'idratazione e la lucentezza dei capelli. Possiede inoltre delle qualità antibatteriche e antimicotiche che proteggono lo scalpo da problemi come la forfora. Per i capelli fini, può rivelarsi però troppo pesante.
    • Olio di vinaccioli: l'olio di vinaccioli è un olio più leggero, idoneo a coloro che non necessitano una notevole idratazione. Se i tuoi capelli sono sani, usalo come idratante riequilibrante.
  3. Scegli un olio essenziale.
    • Olio essenziale di rosmarino: l'olio di rosmarino ha un'ampia varietà di utilizzi, ma è noto per la sua capacità di stimolare la circolazione. Applicarlo sul cuoio capelluto migliora la salute di follicoli e radici dei capelli, e può rivelarsi utile nel prevenire e curare la caduta dei capelli. Dopo averlo applicato, potresti avvertire un innocuo formicolio.
    • Olio essenziale di vinaccioli: quest'olio essenziale profumato è usato per stimolare la crescita dei capelli e riequilibrare i capelli grassi.
    • Olio essenziale di rosa: l'olio essenziale di rosa è utilizzato per rinforzare le radici dei capelli e per prevenirne la caduta. Il suo profumo è davvero ottimo!

Applicare Solo un Olio Vettore

  1. Prepara i capelli. L'unica regola generale nell'applicare l'olio sui capelli prevede di pettinarli preventivamente con attenzione per consentirne una distribuzione ordinata e uniforme. Oltre a ciò, esiste un dibattito aperto relativo alla necessità che i capelli siano o meno puliti. Alcuni sostengono che l'olio sia più efficace se applicato sui capelli già leggermente unti e sporchi, per esempio il secondo o il terzo giorno dopo lo shampoo. Altri insistono dicendo che l'olio agisca al meglio solo immediatamente dopo il lavaggio, quando i capelli sono perfettamente puliti e privi di sostanze che li avvolgono. Sperimenta entrambi i metodi e scegli quello che preferisci.
  2. Proteggi l'area di lavoro dagli schizzi di olio. Fai ciò in special modo durante la prima applicazione da principiante: le possibilità di creare un notevole disordine sono infatti elevate.
    • Proteggi le superfici circostanti con dei vecchi asciugamani o con della carta di giornale. Includi i pavimenti e l'area di appoggio.
    • Tieni uno straccio a portata di mano per pulire velocemente eventuali macchie impreviste.
    • Se intendi andare a dormire con l'olio sui capelli, proteggi il tuo cuscino con una federa in plastica.
  3. Tratta le radici e il cuoio capelluto. Versa un cucchiaino di olio nel palmo della mano. Strofina le mani tra loro per scaldarlo e distribuirlo. Principalmente, vorrai applicare l'olio con le dita, quindi concentrati sui polpastrelli.
    • Usando i polpastrelli, massaggia l'olio sul cuoio capelluto.
    • Massaggiando lo scalpo riuscirai a distribuire l'olio e a stimolare contemporaneamente la cute. La sensazione provata sarà davvero piacevole!
    • Assicurati di trattare l'intera area della testa, includendo la nuca e la zona dietro alle orecchie.
  4. Seziona i capelli in due parti. Suddividili con una riga centrale e raccoglili in due sezioni, una sopra la spalla destra e una sopra la spalla sinistra. L'applicazione sarà più semplice.
    • Potresti decidere di raccogliere una sezione di capelli con un elastico o con una molletta mentre ti occupi dell'altra.
  5. Occupati delle lunghezze. Se hai i capelli lunghi, potresti essere tentata di versare un'ampia dose di olio nel palmo della mano. Il risultato ottenuto sarebbe però alquanto disordinato. Qualsiasi sia la massa di capelli che stai per trattare, limitati a versare nella mano un solo cucchiaio di olio alla volta, aggiungendone altro in base alle necessità.
    • Scorri le mani tra le lunghezze dei capelli.
    • Non trascurare l’area posteriore della testa.

Applicare gli Oli Essenziali con gli Oli Vettore

  1. Prepara i capelli e l'area di lavoro. Proprio come per l'applicazione vista in precedenza, dovrai pettinare i capelli con attenzione per eliminare ogni eventuale nodo. I tuoi capelli potranno essere appena lavati oppure leggermente sporchi, a distanza di due o tre giorni dall'ultimo shampoo. Proteggi l'area di lavoro con vecchi asciugamani o carta di giornale.
  2. Miscela l'olio vettore e l'olio essenziale. Gli oli essenziali sono troppo intensi per essere applicati in grandi quantità direttamente sulla cute. Pur con questo sistema di diluizione, potresti avvertire una strana sensazione di formicolio sulla pelle. Non preoccuparti, è perfettamente normale. Significa semplicemente che l'olio essenziale sta compiendo il suo lavoro!
    • Versa un cucchiaino di olio vettore nel palmo della mano.
    • Aggiungi 2-3 gocce dell'olio essenziale prescelto.
    • Strofina le mani tra loro per miscelare gli oli e distribuirli sui palmi e sulle dita.
  3. Massaggia la miscela su radici e cuoio capelluto. Gli oli essenziali non sono utili sulle lunghezze e sulle punte dei capelli. Punta quindi a trattare scalpo, follicoli e radici.
    • Usando i polpastrelli, massaggia gli oli sulla cute della testa.
    • Ricorda di trattare l'intero cuoio capelluto, non solo quello della parte superiore del cranio.
  4. Pettina nuovamente i capelli e suddividili in due sezioni. Usando un pettine a denti larghi, elimina con attenzione ogni eventuale nodo. Questo movimento garantirà un'ulteriore distribuzione degli oli, che raggiungeranno le possibili aree trascurate dalle dita. Suddividi i capelli con una riga centrale per poter lavorare l'olio con maggior facilità, anziché gestirli in un'unica volta.
  5. Applica l'olio vettore puro sulle lunghezze. Versa un cucchiaio del tuo olio base nel palmo della mano. Strofina le mani in modo congiunto per distribuire l'olio sui palmi e sulle dita.
    • Se hai scelto di utilizzare l'olio di ricino, miscelane mezzo cucchiaino con mezzo cucchiaino di un olio più leggero e liquido, come quello di vinaccioli. Usato puro, l'olio di ricino è denso e pastoso.
    • Scorri le dita e i palmi tra i capelli per distribuire l'olio.
    • Inizia dove termina la miscela di olio vettore e oli essenziali, in prossimità dello scalpo.
    • Fai scorrere le mani fino alle punte.
    • Fatti strada in ognuna delle sezioni di capelli, ricordandoti di non trascurare l'area posteriore dei capelli.
    • Ripeti i passaggi sulla seconda sezione di capelli.

Applicare l'Olio sui Capelli per Scopi Differenti

  1. Per un trattamento quotidiano, ungi i capelli solo leggermente. Se hai i capelli particolarmente secchi, potresti doverli trattare con l'olio ogni giorno. Per esempio, chi ha i capelli naturalmente afro la considera una routine benefica, capace di aumentarne l'idratazione e la lucentezza.
    • Non ungere il cuoio capelluto ogni giorno. Lo scalpo produce i suoi propri oli e di norma i capelli più prossimi alla cute sono i più sani. Un'applicazione quotidiana di un altro olio potrebbe rivelarsi più nociva che benefica, e causare radici sgradevolmente grasse.
    • Applica un velo di olio sui fusti dei capelli, concentrandoti in particolar modo sulle punte. Gli oli della cute si muovono verso le punte a partire dalle radici dei capelli. Se i tuoi capelli sono molto lunghi, il viaggio potrebbe rivelarsi arduo, causando la comparsa di punte spesso secche e fragili. I capelli ricci tendono inoltre a seccarsi all'estremità, poiché la forma complessa rallenta il movimento dell'olio verso il basso.
    • Nel caso di un'applicazione di olio quotidiana, non esagerare con le quantità. Non dovrai saturare completamente i capelli, altrimenti appariranno costantemente grassi e appesantiti!
  2. Spruzza l'olio sui capelli per un trattamento quotidiano senza risciacquo. Acquista una piccola bottiglia spray che ti consenta di diffondere l'olio su un'ampia area di capelli. Otterrai una fine pioggerellina anziché lo spesso strato normalmente applicato con le mani. Diluisci l'olio con l'acqua in modo che non otturi l'ugello del recipiente spray.
    • Spruzza la miscela di acqua e olio sui capelli ancora umidi subito dopo la doccia quotidiana.
    • Pettina i capelli per eliminare eventuali nodi e diffondere l'olio tra le ciocche.
    • Lascia asciugare i capelli all'aria e dai inizio alla tua giornata.
  3. Usa l'olio come balsamo senza risciacquo. Una volta alla settimana o con cadenza bisettimanale, è bene eseguire una maschera per la cura dei capelli.
    • Satura i capelli con l'olio. Per un uso quotidiano, dovresti optare per un velo di olio, ma per una maschera nutriente e riparatrice puoi rivestire i capelli con uno spesso strato di olio.
    • Raccogli i capelli in uno chignon. Proteggerai così i tuoi abiti dall'olio.
    • Se lo desideri, puoi avvolgere i capelli in una cuffia da doccia. Si tratta di un accorgimento particolarmente utile nel caso tu sia sprovvista di una federa in plastica per il cuscino.
    • In assenza di una cuffia da doccia, rivesti il cuscino con la pellicola per alimenti o con un vecchio asciugamano per evitare di macchiarlo.
    • Lascia l'olio in posa per almeno otto ore, o fino alla doccia del giorno seguente.
  4. Se i tuoi capelli sono particolarmente fragili, applica l'olio dopo averli inumiditi, in molti lo ritengono più efficace. Due volte a settimana, subito dopo lo shampoo, applica un olio vettore in sostituzione del normale balsamo. Lo shampoo priva i capelli dei loro oli naturali, disidratandoli. Questo è quindi un ottimo momento per donare loro un po' di idratazione extra.
    • Non appena entri nella doccia, lavati i capelli con lo shampoo e poi applica l'olio. Lascia che venga assorbito durante le seguenti fasi della doccia, mentre ti occupi della tua routine di igiene e bellezza.
    • Lascia agire l'olio per 5-10 minuti.
    • Proteggi i capelli dall'acqua della doccia con una cuffia in plastica, per non rischiare di eliminare il prodotto prima del tempo.
    • Sii cauta quando applichi l'olio nella doccia. Durante e dopo il risciacquo potrebbe diventare pericolosamente scivolosa.

Consigli

  • Cerca di non far entrare l'olio in contatto col viso, potrebbe causare problemi cutanei.
  • Massaggiare la cute con l’olio stimola la crescita dei capelli.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.