Come Fare la Carta

Опубликовал Admin
31-01-2017, 09:18
348
0
Vuoi riciclare vecchi giornali, fogli volanti lettere per creare la tua carta personale? La tua ragazza ti ha appena lasciato e ora vuoi fare qualcosa di artistico e distruttivo con sue lettere d'amore? Sei semplicemente alla ricerca di un progetto gratificante da fare in una giornata piovosa? Se hai risposto sì ad alcune di queste domande, dovresti provare a fare la tua carta. Tutto ciò che serve è della carta riciclabile, dell’acqua, una bacinella, una cornice e forse un frullatore.

Preparare l’Occorrente

  1. Prepara ciò che ti servirà. Per fare la carta dovrai mescolare, spappolare, bagnare e stendere su un setaccio. Ecco diverse opzioni per iniziare:
    • Metodo della Cornice: Stendi una zanzariera su una cornice di legno (quella di un vecchio quadro va bene se non puoi farne una su misura) e fermala con dei punti metallici o delle puntine. La zanzariera dovrebbe essere tesa al massimo. Accertati che la cornice sia grande abbastanza da contenere la misura della carta che vuoi ottenere. In più, ti serviranno una bacinella, un secchio o una padella che siano più larghi della cornice.
    • Metodo della Padella: Acquista una padella di alluminio oppure trovane una che non usi più. Taglia una porzione di zanzariera che sia un paio di centimetri più larga del fondo della padella.
  2. Trova della carta riciclabile. I giornali sono la fonte più semplice con la quale iniziare ma puoi anche usare elenchi del telefono, vecchi documenti stampati, quaderni ecc. purché fatti con carta non oleata. Ricorda che il colore delle carte e il quantitativo di inchiostro presente, influenzeranno il "grigio" della tua creazione. Evita di usare carta lucida - non rende bene.
    • La carta può anche essere fatta interamente di erba e foglie: è proprio così che la maggior parte della carta veniva prodotta fino al XX secolo! Devi tagliare tutto in piccoli pezzi, immergerlo nella soda caustica perché lo "digerisca", scolarlo e fonderlo in poltiglia. Poi versalo sulla pressa. Dopo che sarà asciugato, potrai dire con orgoglio: "Questo libro non contiene alberi!".

Spappolare la Carta

  1. Pulisci la carta. Togli plastica, graffette e altro. Specie se usi vecchia posta, è probabile trovare pezzetti di plastica delle finestrelle per buste. Cerca di rimuovere con attenzione ogni impurità.
  2. Fai tanti pezzetti. Non sprecare troppo tempo per questo passaggio. Un paio di strappi dovrebbero essere sufficienti.
  3. Ammolla la carta in acqua. Metti i pezzi in una ciotola o una tazza e copri con acqua. Lascia a bagno per mezz'ora, 45 minuti.
    • Se desideri fare del cartoncino colorato, utilizza la carta con la minore quantità di inchiostro scuro, utilizza un sacco di "poltiglia" e del colorante alimentare liquido. La carta risultante sarà probabilmente opaca su un lato e brillante dall’altro. A seconda della tua destinazione d'uso, entrambi i lati possono essere adatti, ma quello brillante probabilmente andrà meglio per la scrittura.
    • Se desideri avere una carta più bianca, puoi aggiungere alla poltiglia mezzo bicchiere di aceto bianco.
  4. Trasforma la carta in poltiglia. Ora che la carta riciclabile è umida e malleabile, puoi iniziare a spappolarla trasformandola in una sostanza densa, viscosa e leggermente annacquata che alla fine diventerà il tuo foglio di carta. Ecco due possibilità:
    • Frullare Straccia la carta e sistemala in un frullatore riempiendolo a metà. Aggiungi acqua calda. Accendi a velocità minima poi aumentala finché la polpa è liscia e ben amalgamata (ci vogliono circa 30-40 secondi) - ossia finché non ci sono più coriandoli.
    • Pestare Se hai un pestello e un mortaio(o qualcosa di simile come il manico di un mattarello o di una grossa ciotola) puoi pestare la carta a mano. Fanne un po' per volta e cerca di ottenere la consistenza dell'avena liquida.

Preparare la Carta

  1. Riempi la bacinella per metà con l'acqua. Dovrebbe essere un po' più ampia e lunga del setaccio ma circa della stessa forma.
    • Se usi il metodo della cornice, riempi la bacinella e aggiungi la polpa prima di immergere il setaccio.
    • Se usi il metodo della padella, inserisci la zanzariera sul fondo della padella prima di aggiungere l'acqua e la polpa.
  2. Aggiungi la polpa nella bacinella e mescola. Più polpa metti e più spesso verrà il foglio e, per quanto ci voglia un bello strato di polpa a coprire tutta la zanzariera, non ti serve rendere tutto una poltiglia. Fai delle prove. La densità può essere diversa a seconda che usi carta o cartone e del quantitativo di acqua aggiunta.
  3. Rimuovi eventuali grumi. Cerca di raccoglierli tutti: più liscia e sottile è la tua polpa e più uniforme sarà il prodotto finale.
  4. Personalizza l'uso della carta (optional). Se hai intenzione di usarla per scrivere, mescola due cucchiaini di amido liquido alla polpa. L'amido aiuta a evitare che l'inchiostro venga assorbito dalle fibre.
    • Se non aggiungi dell’amido, la carta sarà altamente assorbente e l'inchiostro, probabilmente, sbaverà con facilità. In questo caso, immergi brevemente la carta essiccata in un mix di acqua e gelatina e fai asciugare nuovamente.
  5. Immergi la cornice nella mistura (solo per il metodo cornice). Sistema la cornice di legno nella poltiglia con il lato della zanzariera verso il basso, poi livella ciò che affiora. Muovi di lato con delicatezza finché la poltiglia che ricoprirà il setaccio diventerà uniforme.
  6. Solleva il setaccio dalla bacinella. Lentamente, alzalo dall'acqua. Fai sgocciolare sulla bacinella. Aspetta finché quasi tutta l'acqua avrà scolato e vedrai i contorni del tuo nuovo pezzo di carta. Se la carta è molto spessa, togli un po' di polpa dalla superficie. Se è troppo sottile aggiungine un po' e mescola nuovamente la mistura.
  7. Rimuovi l'eccesso di acqua. Una volta alzato il setaccio dovrai rimuovere l'acqua in eccesso dalla polpa. A seconda del metodo che hai scelto, ecco come fare:
    • Metodo della Cornice: Appena l'acqua non gocciola più (o quasi), sistema con attenzione un pezzo di tessuto (preferibilmente feltro o flanella) o di fòrmica (il lato liscio verso il basso) nella cornice sopra la "carta". Molto delicatamente premi per strizzare fuori l'acqua. Usa una spugna per eliminare tutta l'acqua possibile dall'altro lato del setaccio, strizzandola ogni tanto.
    • Metodo della Padella: Sistema metà asciugamano su una superficie piatta e appoggiaci sopra il setaccio (con la carta). Piega l'altra metà al di sopra in modo che copra la carta. Con un ferro a temperatura bassa, stira gentilmente l'asciugamano. Dovresti vedere un filo di vapore alzarsi dalla carta.

Finire la Carta

  1. Togli la carta dal setaccio. Una volta che è più asciutta, puoi sollevarla. Premi con delicatezza eventuali bolle e bordi sollevati.
    • Solleva il tessuto o la fòrmica, rimuovendoli dal setaccio. La carta umida dovrebbe rimanere attaccata al tessuto. Se invece resta attaccata al telaio, probabilmente hai tirato troppo velocemente oppure non hai eliminato sufficiente acqua.
    • Puoi asciugare un foglio posizionando un altro pezzo di tessuto o fòrmica sopra di esso e premendo delicatamente. Questo renderà la carta risultante più liscia e più sottile. Lascia lì il secondo pezzo mentre si asciuga.
  2. Separa lentamente la carta dal setaccio. Se non dovesse venire via facilmente, prova a stirarla una seconda volta sempre con l'asciugamano, ovviamente.
  3. Metti la carta ad asciugare. Prendi il foglio nuovo e lascialo asciugare su una superficie piana. In alternativa puoi velocizzare la cosa usando un phon, ma a basso getto d'aria.
    • Separa la carta dal tessuto o dalla fòrmica (metodo della cornice). Aspetta finché il foglio non è asciutto del tutto poi rimuovilo delicatamente.
    • Stiratura (optional): Quando la carta è umida ma pronta per essere toccata, rimuovi il tessuto o la fòrmica e usa il ferro molto caldo per asciugarla velocemente e darle lucentezza.
  4. Ripeti i passaggi per creare altri fogli. Continua ad aggiungere polpa e acqua alla bacinella se serve.

Consigli

  • Per un aspetto più artistico puoi anche incorporare parti di piante come pezzi di petali, foglie o erba. Il risultato sarà bellissimo e ti invoglierà a creare altri pezzi, ciascuno dei quali sarà comunque unico.
  • Se asciughi la carta sulla stoffa, potrebbe assumere il colore e la texture del materiale perciò attenta alla scelta. La fòrmica liscia può essere la soluzione se vuoi un foglio impeccabile sul quale scrivere.
  • La carta oleata può sostituire la stoffa o la fòrmica.
  • Per rimuovere l'eccesso di acqua puoi mettere sopra lo straccio e premere con una spugna, ma con delicatezza!
  • Se hai dei problemi a togliere la carta dal setaccio puoi voltarlo con delicatezza e cercare rimuoverla dalla stoffa o dalla fòrmica.
  • Puoi aggiungere della garza alla tua poltiglia ma non cercare di ricavare della carta solo da questa perché non avrebbe corpo.

Cose che ti Serviranno

  • Carta non oleata (non lucida)
  • Cornice di legno o padella di alluminio
  • Zanzariera
  • Contenitore
  • Frullatore o mortaio e pestello
  • Bacinella (se usi il metodo della cornice)
  • Acqua
  • 2 cucchiaini di amido liquido (optional)
  • Spugna (se usi il metodo della cornice)
  • Asciugamano (se usi il metodo della padella)
  • Ferro da stiro (optional per il metodo della cornice)
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.