Come Costruire una Tenda Indiana Tepee

Un semplice teepee tradizionale (detto anche “tipi”) è una struttura spaziosa e resistente, abbastanza grande da ospitare comodamente un falò e diverse persone. È vivibile sia nella stagione calda che fredda e, una volta che ti sei procurato tutto il materiale necessario per costruirlo, non è troppo complicato da montare, smontare e spostare in un altro punto; per tutte queste ragioni un teepee è un ricovero ideale per uno stile di vita nomade. Se vuoi costruirne uno per divertirti, per creare qualcosa di nuovo o perché hai deciso di vivere in una struttura alternativa, allora continua a leggere questo tutorial.

Procurarsi i Materiali Necessari

  1. Procurati della tela. Tradizionalmente i teepee sono fatti di pelle conciata di bufalo o cervo, dato che è impermeabile e morbida. Poiché la pelle di bufalo non è un materiale facilmente reperibile ai giorni nostri, si preferisce la tela come la juta. È difficile gestire un falò all’interno delle tende più piccole, per cui, se vuoi accenderne uno, valuta di montare un teepee di dimensioni significative.
    • Per una tenda confortevole, dovresti procurarti un pezzo di juta dalle dimensioni di 4,5 x 4 m.
  2. Prepara dei pali di pino. I due elementi fondamentali per un teepee sono una copertura (la tela) e i pali portanti, che devono essere lunghi circa 90 cm in più rispetto alla larghezza della juta. Per costruire una struttura solida, devi usarne almeno una dozzina. Più la superficie dei pali è liscia e meglio è, inoltre devono avere un diametro di diversi centimetri ed essere di legno di pino.
    • Il modo più semplice per procurarti i pali portanti è quello di acquistarli. Abbattere un albero è un’alternativa, ma devi essere sicuro di procurarti il legname in maniera legale, cosa che potrebbe rivelarsi complicata. Per non sbagliare, è meglio rivolgersi a un commerciante di legno che ti possa assicurare che i pali sono robusti e realizzati legalmente.
    • Per preparare i pali, lisciali con un coltellino o carta vetrata per eliminare ogni zona ruvida. Successivamente tratta la superficie con una miscela in parti uguali di trementina e olio di semi di lino. In questo modo il legno durerà per molti anni e resisterà alle intemperie.
  3. Dalla tela ritaglia la forma di un teepee. Se non hai acquistato della juta già sagomata, devi provvedere al taglio. La cosa migliore da fare è tracciare le linee di taglio sul tessuto, ma l’idea di base è un semicerchio dal diametro pari alla lunghezza della juta e ampio la metà, con delle tacche ritagliate all’estremità piatta e delle alette al centro della stessa che fungeranno da "porta di ingresso" e "prese d’aria" per far uscire il fumo.
  4. Procurati anche 13,7 m di corda di canapa di Manila o di paglia. Le funi sintetiche non sono una buona idea per i teepee, perché non si aggrappano bene attorno ai pali di legno naturale e potrebbero scivolare.
    • Inoltre, vale la pena procurarsi 12-15 picchetti per bloccare il bordo della tela a terra, oltre al materiale necessario per il falò. Se desideri un vero teepee, procurati degli aculei di porcospino o altre spille lunghe per fissare la parte aperta della tela mentre la monti.

Erigere la Struttura

  1. Disponi un treppiede. Per iniziare a realizzare un teepee, devi creare un semplice treppiede con tre pali. Appoggiane due a terra, uno vicino all’altro, e poi mettine un altro in diagonale, così da creare un angolo acuto sulla parte superiore (circa 30°). I due pali che sono vicini fra loro saranno i sostegni d’angolo, mentre quello in diagonale sarà quello "di entrata".
    • Se vuoi ottenere delle misure precise, prima stendi a terra il telo e poi assembla i pali sopra di esso. La parte superiore delle due pertiche di base deve essere al centro della juta e deve puntare verso il centro della parte piatta del semicerchio. Il terzo bastone deve essere appoggiato in modo che la sua estremità si trovi sul lato curvo del semicerchio a circa 1/3 dal bordo. In questo modo dovresti formare un angolo ampio circa 30°.
  2. Lega la struttura con un nodo parlato. Usa circa 1,8 m di corda e fissa i pali con questo tipo di legame. Alla fine dovresti ritrovarti con circa 1,5 m di corda alla “codina” più corta del nodo e circa 12 m in quella più lunga. Non tagliare la fune, con l’estremità più corta avvolgi più volte i bastoni e poi fissala con un altro nodo parlato; il resto della corda ti servirà nei prossimi passaggi. Tienila avvolta in un punto dove non intralci, per il momento.
  3. Solleva la struttura. Porta le pertiche nel luogo designato all'installazione del teepee e sollevale dall’estremità legata tirando la fune. Fatti aiutare da qualcuno in modo che blocchi con i piedi l’estremità inferiore dei pali evitando così di trascinarli, invece che sollevarli.
    • A questo punto dovresti avere una struttura a due “zampe”. Quando i pali sono perfettamente verticali, separa i due angolari che si trovano vicini fra loro finché saranno distanziati di circa 2,7 m. Questi due elementi sono gli angoli "posteriori" del teepee, mentre quello trasversale rappresenta "il palo di ingresso". Ovviamene la struttura non deve essere perfettamente simmetrica, ma devi comunque cercare di ottenere un triangolo il più possibile isoscele. I pali angolari agiscono come un supporto per quello di ingresso e la distanza che li separa da esso dovrebbe essere di circa 30 cm in più rispetto alla distanza che intercorre fra i sostegni angolari.
    • Accertati che i pali angolari del treppiede siano solidi tirando la fune mentre ti trovi al centro della struttura, esattamente sotto il punto di congiunzione.
  4. Fai scorta di altri bastoni. Metti da parte il più robusto, dato che sarà quello "portante". Aggiungi gli altri muovendoti in senso antiorario attorno al treppiede iniziando direttamente a destra del palo di ingresso. Lo spazio fra ciascun palo angolare e quello di ingresso deve essere riempito con almeno 5 pertiche, mentre fra i due sostegni angolari dovrebbero essercene 4, oltre a quello portante.
    • Lascia lo spazio per il puntello portante al centro della zona posteriore della tenda. In questa zona dovresti avere 4 pali con uno spazio al centro proprio per quello più robusto. Verrà usato in seguito per mettere la tela.
    • Blocca con un piede ogni palo alla base e appoggiane delicatamente l’estremità superiore nella “V” che si è formata fra i pali angolari e quello di ingresso, seguendo un movimento ad arco.
    • Le pertiche devono essere equidistanti fra loro a circa 90 cm.
  5. Avvolgi i pali. Usa l’estremità più lunga della fune per avvolgerla attorno all’estremità di congiunzione per 4 volte. Lascia che la lunghezza avanzata penzoli vicino a una pertica angolare.

Mettere la Copertura

  1. Appoggia il palo portante al centro della tela. Questa deve essere distesa a terra e il palo portante deve essere sopra di lei, con la punta verso il centro del lato piatto del semicerchio. Se hai acquistato una juta pre-sagomata, dovrebbe esserci un "lembo specifico" proprio a cui fissare il palo.
    • È fondamentale legare strettamente la tela al palo. Se il lembo scivola anche solo di 5 cm, la copertura formerà delle pieghe, resterà molle sulla struttura e il teepee assumerà una forma irregolare, perdendo così la maggior parte delle sue caratteristiche di regolazione della temperatura. Per essere sicuro che il tessuto non scivoli, fissa il nodo e il lembo di juta con un chiodo da 2,5 cm.
  2. Arrotola la tela. Quando si trova ancora a terra e fissata al palo portante, devi arrotolarne i bordi verso la pertica. Lavora su piccole sezioni alla volta, come se stessi piegando una bandiera, così la juta si srotolerà facilmente una volta sollevata con il palo.
    • Solleva tutto il blocco verso l’alto e inseriscilo nello spazio che avevi lasciato nella zona posteriore della tenda.
  3. Srotola la juta. Una volta che il palo portante è al suo posto, apri il tessuto distribuendolo attorno alla struttura dalla parte posteriore verso il palo di ingresso. Accertati che le prese d’aria per il fumo siano aperte verso l’esterno e fissale fra loro. Ora il teepee dovrebbe avere un aspetto quasi completo.
  4. Fissa i lembi fra loro. La maggior parte dei teepee commerciali ha dei fori ricavati all’interno dei lembi ma, se hai ritagliato da solo la juta, dovrai usare le spille che ti eri procurato per praticare dei buchi nel tessuto e fissare i lembi aperti della tenda.
    • Gli aculei del porcospino sono ottimi a questo scopo e sono utilizzati nei teepee tradizionali; tuttavia, delle spille di legno sono più resistenti e facilmente disponibili. Le puoi acquistare un po’ ovunque, anche nel negozio dove hai preso i pali di pino.
  5. Picchetta il tessuto. È sempre opportuno bloccare al terra la tenda usando dei normali picchetti di metallo, così i venti forti non la trasformeranno in un paracadute. Quando sei pronto per entrare, fissa il lembo che funge da porta all’esterno e potrai vivere in “campeggio”.
    • Se vuoi accendere un falò all’interno, devi aprire le prese d’aria per il fumo, altrimenti surriscalderai la tenda con il rischio di incendio. Fissa dei paletti sul lato dell’ingresso del teepee per bloccare le corde quando apri le prese d’aria e per evitare che i lembi si chiudano mentre il fuoco è acceso.
    • Stai molto attento ad accendere un falò quando fa freddo. È un’ottima fonte di calore e la tua tenda diventerà un luogo confortevole in breve tempo, ma assicurati che si trovi esattamente al centro, sotto le prese d’aria, e monitora le fiamme costantemente.
  6. Finito.

Cose che ti Serviranno

  • 12-15 pali di legno di pino oppure di materiale analogo
  • 4,5 x 4 m di tela oppure tessuto già pre-tagliato a forma di teepee
  • Spille di legno o di altro materiale per fissare la tela
  • 13,7 m di corda di canapa di Manila naturale o corda di paglia
  • Coltello affilato o accetta
  • Metro a nastro
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.