Come Gestire la Stitichezza

Se ultimamente ti senti un po' costipato, non imbarazzarti. Secondo il National Digestive Diseases Information Clearinghouse (l'ente informativo sui disturbi digestivi degli Stati Uniti, messo a disposizione dagli Institutes of Health), la stitichezza è un malessere caratterizzato da difficoltà nella defecazione (meno di tre evacuazioni a settimana) e da feci dure, asciutte e di piccole dimensioni, dolorose e complicate da espellere. Può causare gonfiore, irritazione e altri disturbi. La stitichezza colpisce milioni di persone, ma non è necessario sopportarla in silenzio. Informati su alcuni trattamenti che favoriscono il transito delle feci, su come puoi risolvere questo problema in modo quasi permanente e su come puoi prevenirlo.

Alleviare Velocemente la Stitichezza

  1. Mastica una gomma senza zucchero. Il sorbitolo, un dolcificante utilizzato nella maggior parte delle gomme senza zucchero, è un ingrediente contenuto in numerosi lassativi. Se soffri di stitichezza e vuoi favorire i movimenti intestinali, mastica qualche gomma.
    • Non usare questo suggerimento come una soluzione a lungo termine. Gli alti livelli di sorbitolo possono irritare lo stomaco e causare altri problemi digestivi.
  2. Bevi un po' d'acqua di cocco. L'acqua di cocco sta avendo molto successo come bevanda da consumare dopo aver fatto sport. Produce effetti lassativi naturali, ma possiede anche proprietà diuretiche e comporta altri benefici per la salute. Bevi una confezione di acqua di cocco per alleviare i sintomi della costipazione oppure direttamente il latte contenuto nel cocco fresco.
    • Non esagerare. In quantità eccessive, l'acqua di cocco può produrre l'effetto contrario, ovvero ammorbidire troppo le feci.
  3. Ingerisci un cucchiaio di oliva olio e succo di limone. Se sei soffri di stitichezza, al mattino prendi un cucchiaio di olio extra vergine d'oliva e uno di succo di limone a stomaco vuoto. L'olio d'oliva è un rimedio casalingo, comunemente utilizzato per favorire la digestione e lubrificare le feci.
    • Allo stesso modo, l'olio di lino e il succo d'arancia costituiscono un altro rimedio casalingo diffuso, ma non verificato, contro la stitichezza.
    • In genere, i medici non consigliano di utilizzare l'olio minerale o quello di ricino per alleviare la stitichezza. Il primo può comportare alcuni problemi, come carenze vitaminiche, mentre l'altro può prolungare la costipazione.
  4. Bevi acqua di limone calda. I vantaggi resi possibili dal consumo di acqua di limone calda al mattino sono un po' difficili da spiegare, ma si tratta di un tonico sempre più diffuso tra le abitudini della gente e ritenuto efficace per il dimagrimento, la cura della pelle e la prevenzione del raffreddore. È, però, vero che il succo di limone stimola la funzionalità epatica, aiuta a digerire meglio e facilita il transito intestinale.
    • Appena sveglio al mattino, bevi a stomaco vuoto una tazza di acqua tiepida in cui avrai versato un cucchiaio di succo di limone. Se vuoi ricevere ulteriori benefici a livello nutrizionale e organolettico, aggiungi una piccola quantità di miele grezzo e un po' di curcuma in polvere.
  5. Prova i fermenti lattici vivi. Lo yogurt bianco, le bevande fermentate a base di kombucha e i crauti fermentati naturalmente sono tutte ottime fonti di probiotici, comunemente usati per curare problemi digestivi, tra cui stipsi e la diarrea. Se sei stitico a causa di un'infezione virale o un'altra malattia, gli alimenti che contengono probiotici possono essere una soluzione.
    • Anche se gli studi in materia di colture probiotiche e stitichezza sono un po' confusi e i probiotici vengono solitamente usati per curare la diarrea, è vero che la flora intestinale è un elemento essenziale nella salute generale dell'apparato digerente.
    • Alcuni preferiscono ricorrere alle sostanze prebiotiche rispetto a quelle probiotiche, in quanto favorendo l'attività dei probiotici nel tratto gastro-intestinale, è possibile incoraggiare la crescita dei batteri buoni invece di assumerli da fonti esterne (di solito, i derivati dal latte vaccino). Con i prebiotici rafforzi la salute dell'intestino e, per preservarla, non sei costretto a introdurre nuovi batteri nel tuo organismo. In questo modo, si crea una situazione di esclusione competitiva all'interno della quale i batteri cattivi hanno meno probabilità di trovare nutrimento, perché quelli buoni crescono più rapidamente, superando in termini di copie quelli nocivi fino a prenderne il sopravvento.
  6. Ogni tanto assumi un po' di caffeina. Per molte persone una tazzina di caffè è il modo più rapido per sbloccare l'intestino. Le proprietà stimolanti della caffeina agiscono sui muscoli intestinali, facilitando la peristalsi. Bevi caffè o tè al mattino come soluzione veloce e momentanea per alleviare la stitichezza.
    • Non usare questo espediente a lungo termine, inserendolo nelle tue abitudini mattutine. Il caffè è un diuretico, quindi attinge acqua dalle feci e rende più difficile il loro passaggio. Limita quanto più è possibile l'assunzione della caffeina.
  7. Bevi una tazza di succo di aloe vera. Venduto in farmacia e nei negozi di generi alimentari, il succo naturale di aloe vera, preso ogni paio d'ore, può aiutare ad alleviare la stitichezza. Disidratata, l'aloe si trova in commercio sotto forma di capsule presso i negozi di alimenti biologici come rimedio per combattere la stitichezza.
  8. Bevi una tisana al tarassaco. Il dente di leone, o tarassaco, è una pianta utilizzata in fitoterapia. La tisana a base di radice di tarassaco è un rimedio comune ed efficace contro la costipazione, ricco di fitonutrienti. Questa radice viene usata in molte miscele di erbe naturali per vari scopi curativi, ad esempio per combattere la stitichezza, favorire la funzionalità epatica e renale e alleviare altri problemi digestivi. Inoltre, ha un sapore piuttosto gradevole e si trova facilmente in commercio.

Prevenire la Stitichezza

  1. Bevi più acqua. Talvolta può trattarsi di semplici fenomeni isolati. Tuttavia, se soffri regolarmente di stitichezza, è d'obbligo cambiare stile di vita. In questi casi, la prima raccomandazione è bere fino a due litri di acqua al giorno, per evitare che le feci si induriscano.
    • Durante il giorno porta con te una bottiglia da un litro, da rabboccare all'occorrenza, e cerca di bere durante la mattinata e nel pomeriggio. È un gesto semplice da ricordare.
    • Comincia la giornata con un bicchiere d'acqua in modo da non dimenticare di continuare a bere per il resto del giorno.
    • Evita il consumo eccessivo di alcol. Sia l'alcol che la caffeina possono stimolare la rimozione dei liquidi presenti nell'organismo, indurendo le feci.
  2. Mangia più fibre. Forse il cambiamento più importante nello stile di vita, destinato a favorire la peristalsi, consiste nell'inserire nella propria alimentazione una quantità sufficiente di fibre tale da accrescere il volume delle feci e ammorbidirle. Se soffri di stitichezza, hai bisogno di più fibre. Aumentane gradualmente l'apporto fino ad assumerne almeno 20-35 g al giorno. Ottime fonti di fibra sono:
    • Crusca e altri cereali integrali presenti nei cereali per la colazione, nel pane e nel riso integrale;
    • Verdure e ortaggi, tra cui broccoli, cavolini di Bruxelles, carote e asparagi;
    • Verdure a foglia verde scuro, come cavolo riccio, spinaci e bietole;
    • Frutta fresca, tra cui mele, frutti di bosco, prugne e pere;
    • Frutta secca, come uvetta, albicocche e prugne;
    • Fagioli, lenticchie e altri legumi.
  3. Evita i grassi saturi. Il consumo di cibi ad alto contenuto di grassi saturi è spesso causa di stitichezza cronica e altri problemi di salute. Se mangi molti formaggi e altri derivati del latte, prodotti alimentari trasformati e carne, rischi di aggravare la stitichezza.
    • Prova a sostituire la carne rossa con fonti di proteine più magre, come pesce e fagioli.
    • Prova a cucinare più spesso in casa per non aumentare il consumo di alimenti trasformati e confezionati, che, in genere, sono ricchi di grassi saturi.
  4. Prendi un integratore di fibre. A differenza dei lassativi, non esistono controindicazioni per l'assunzione giornaliera degli integratori di fibre, a volte chiamati "lassativi formanti massa". Contribuiscono ad aumentare il volume delle feci e ad ammorbidirle. Benché non comportino rischi per salute se assunti regolarmente, i lassativi formanti massa possono interferire con la capacità da parte del corpo di metabolizzare alcuni farmaci e causare gonfiore, crampi e flatulenza in alcune persone. Bevi molta acqua quando prendi gli integratori di fibre.
    • Tra gli integratori di fibre e i lassativi formanti massa da banco più comuni vi sono Metamucil, Albios Crusca e Psyllioplus.
  5. Allenati regolarmente. Muovendoti fisicamente e praticando molti esercizi cardiovascolari, favorirai anche la peristalsi. Grazie al consumo di energie durante l'allenamento eviterai che l'intestino si impigrisca e manterrai un corretto funzionamento dell'apparato digerente.
    • Dopo i pasti aspetta circa un'ora prima di allenarti. Devi dare al sangue il tempo sufficiente di raggiungere lo stomaco e gli organi del sistema digerente affinché il cibo venga assimilato correttamente.
    • Passeggiare dopo i pasti è uno dei modi migliori per favorire un sano movimento intestinale. Se puoi, prova a camminare almeno per 10-15 minuti, tre volte al giorno.
  6. Non avere fretta quando sei in bagno. Tutti siamo pieni di impegni, ma abbiamo anche bisogno di andare di corpo regolarmente. A prescindere da quale trattamento usi contro la stitichezza, non devi avere fretta quando senti il bisogno di andare in bagno. Non aspettare, ma vai non appena ne hai l'esigenza.
    • Non trattenere le feci quando devi andare di corpo, altrimenti peggiorerai la stitichezza.
    • Se sei regolare, ma hai fretta di andare al lavoro, prova a svegliarti un po' prima per fare colazione a casa. Concediti tutto il tempo che ti occorre per poterti rilassare e usare il bagno prima di uscire.
  7. Mastica bene. Molte persone trascurano una delle fasi più importanti del processo digestivo: masticare correttamente. Il cibo inizia a essere scomposto all'interno della bocca e la saliva completa questa tappa fondamentale della digestione. Perciò, cerca di non avere fretta quando mangi, prendendoti tutto il tempo che ti occorre per masticare più volte ogni boccone.
    • Non è detto che il cibo masticato male comporti necessariamente stitichezza, ma può favorire un'occlusione intestinale (soprattutto se povero di fibre), permettere all'aria di rimanere intrappolata nel tratto digestivo e causare costipazione. Masticando male, peggiori la stitichezza.
  8. Rilassati. Molte volte la stipsi è causata dal forte stress. Se sei oberato di lavoro, pieno di impegni e teso, c'è il rischio che tutto questo influisca sull'attività intestinale, provocando stitichezza. Prova a concederti delle pause regolari durante il giorno, mettendo in pratica diverse tecniche che ti consentano di calmarti e toglierti di dosso lo stress.
    • Prova a meditare o ricorri al rilassamento muscolare progressivo, concentrando le tue energie a contrarre ogni singolo muscolo e spostando l'attenzione su tutto il corpo in maniera graduale.
    • La stitichezza da viaggio è un problema che può colpire chiunque. Se hai difficoltà a regolarizzare l'attività intestinale quando sei fuori casa, cerca di premunirti usando rimedi e metodi utili a prevenire i fenomeni di stitichezza.
  9. Consulta un medico o un naturopata se la stitichezza perdura. Nella maggior parte dei casi, dipende da una cattiva alimentazione. Tuttavia, se è cronica, può essere determinata da una serie di fattori, tra cui la sindrome dell'intestino irritabile (IBS), il morbo di Crone e altri disturbi. La causa può anche risiedere nei farmaci che stai prendendo. In tal caso, potresti alleviarla sospendendone l'assunzione oppure trattando il problema.
    • Consulta il tuo medico curante sull'uso dei lassativi. Ne esistono di vari tipi: lubrificanti, osmotici e stimolanti. Possono offrire un sollievo immediato, ma a lungo andare c'è il rischio che peggiorino la situazione. Se soffri di diabete, rivolgiti al medico prima di assumere un lassativo osmotico perché potrebbe causare squilibri elettrolitici e altri problemi.
    • I lassativi emollienti facilitano il transito intestinale mediante oli che lubrificano il contenuto intestinale. Ammorbidendo le feci, evitano sforzi durante la defecazione. Il medico potrebbe prescrivertene uno se la stitichezza è dovuta al parto o a un intervento chirurgico.
    • Un naturopata può darti consigli sull'alimentazione e sullo stile di vita e prendere in considerazione tutti i problemi di salute più comuni.

Consigli

  • Non scoraggiarti. L'intestino potrebbe essere pigro, ma ricorda che passerà e che tornerai a sentirti bene.
  • Non trascurare il riposo. Il fatto di stare coricati aiuta la respirazione ed è noto che riduce il dolore nel tratto intestinale.
  • A volte, per alleviare la stitichezza, si ricorre al clistere, ma può produrre effetti collaterali. È meglio provare a cambiare alimentazione e assumere i lassativi.
  • Una bevanda calda può aiutare. Forse trarrai giovamento bevendo qualcosa di caldo, come un tè o acqua e miele, prima di andare in bagno, in quanto, scaldando il tratto intestinale, facilita il transito delle feci.

Avvertenze

  • La defecazione potrebbe essere dolorosa. Non preoccuparti. Tieni presente che finirà presto e che è meglio sopportare questo dolore anziché quello della stitichezza.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.