Come Evitare che il Gasolio da Riscaldamento Congeli

Опубликовал Admin
1-02-2017, 07:06
207
0
Il gasolio da riscaldamento viene impiegato per far funzionare impianti per il riscaldamento di edifici e per la produzione di acqua calda sanitaria, e rimane una importante fonte di energia in alcuni casi non facilmente sostituibile con altre come il metano. Il gasolio viene commercializzato in varie tinte, per diversificarlo a seconda dell'utilizzo a cui è destinato, ovvero uso agricolo, da riscaldamento e per automobili diesel. In generale il gasolio non congela, ma diventa denso e intorbidisce a temperature vicine allo zero, per condensarsi ulteriormente a una pasta simile alla cera se la temperatura scende oltre i 5 o 10 gradi sotto zero. In questo stato, i componenti paraffinici del gasolio si separano e tendono a depositarsi sulla superficie dei tubi o sui filtri che sono esposti alle basse temperature, rischiando di bloccare il flusso. Qui di seguito trovi degli utili consigli per evitare problemi causati dal gasolio a temperature troppo basse.

Passaggi

  1. I punti successivi sono presentati in ordine crescente di costo, o di difficoltà di attuazione. Anche se seguiti alla perfezione, nessuno dei suggerimenti qui presentati (ad eccezione forse, dell'ultimo) si possono considerare soluzioni definitive al problema. Con la peggiore combinazione di temperature polari per un tempo prolungato, le condutture saranno in ogni caso esposte al freddo intenso con il risultato di rendere inservibile l'impianto.
  2. verifica con il tuo fornitore quali soluzioni o additivi ti può proporre. La soluzione più semplice per il problema è di aggiungere un additivo liquido che riduce o previene l'addensamento del gasolio a basse temperature. L'additivo si versa nella cisterna prima di fare rifornimento di gasolio. se desideri procedere da solo, verifica che tipo di additivo procurarti e segui con cura le indicazioni del produttore.
  3. Installa il filtro all'interno. Il filtro di solito si trova in prossimità del bruciatore, e spesso è il componente che si intasa più facilmente con depositi e residui di varia origine. In caso il filtro del tuo impianto si trovi all'aperto, è soggetto al freddo e possibili problemi collegati, e spostarlo all'interno garantisce che la temperatura a cui è esposto sia più costante e mite. Puoi applicare il nuovo filtro e semplicemente eliminare il filtro esterno, anche mantenendo la scatoletta senza filtro in modo da non dovere modificare le condotte.
  4. Avvolgi dell'isolante termico sulle condutture. Scegli un isolante che non assorba umidità. Copri le tubature in modo che la superficie non sia a contatto con l'aria, e copri con particolare cautela giunti e deviazioni.
  5. Installa delle condutture più larghe. Se i tubi sono più grossi, ci vorrà più tempo perché eventuali depositi che si formano all'interno ne blocchino il flusso completamente. In alcuni casi, il tempo che si guadagna è sufficiente a far passare il picco ci freddo del periodo invernale.
  6. Puoi aggiungere cherosene al gasolio da riscaldamento, in modo da abbassare la temperatura di congelamento del combustibile. Il cherosene brucia con efficacia in qualsiasi impianto a gasolio, ma ha lo svantaggio di costare di più.
  7. Installa una resistenza elettrica sulla cisterna. Queste resistenze che forniscono calore sono da installare sul fondo della cisterna. Assicurate con mezzi idonei, garantiscono il riscaldamento e il ricircolo del carburante all'interno della cisterna, anche se hanno un costo aggiuntivo per la bolletta elettrica, oltre all'installazione stessa.
  8. Costruisci un riparo intorno alla cisterna. Questa soluzione è costosa, ma funziona sicuramente. Garantisci una piccola fonte di calore al riparo della cisterna, o assicurati che ci sia un ricambio d'aria con l'interno dell'edificio principale, in modo da prevenire problemi dovuti all'eccessivo raffreddamento del combustibile.

Consigli

  • Parla con altre famiglie che abbiano l'impianto a gasolio, e verifica cosa fanno per evitare che si blocchi per il freddo intenso. In alcuni casi il costo di un additivo aggiunto manualmente è di gran lunga inferiore al costo di gasolio trattato o di un tecnico che verifica l'impianto stesso.
  • Previeni la formazione di depositi. Aggiungi 5 o 10 litri di alcol denaturato per ogni 1000 litri di gasolio, in modo che l'alcol prevenga il deposito di residui nelle condutture e nei filtri. L'alcol denaturato è un solvente efficace ma tossico, evita il contatto con la pelle, occhi e non ingerirlo per nessun motivo.
  • Filtri e ugelli ostruiti, bassa efficienza, troppi residui, pompe bloccate, fumi densi e altri problemi si possono di solito evitare facendo revisionare l'impianto da un professionista almeno una volta all'anno.
  • I filtri andrebbero sostituiti almeno una volta l'anno.

Avvertenze

  • Mai riscaldare alcuna parte di una conduttura di gasolio con fiamme vive.
  • Mai aggiungere benzina in una cisterna di gasolio.
  • Mai svitare o tagliare condutture di gasolio, giunti con filtri, guarnizione o altro, senza aver prima chiuso il rubinetto principale di presa del gasolio in cisterna.
  • Non spandere combustibile mentre lavori sulla cisterna o sulle condutture. Prendi le precauzioni necessarie e raccogli o pulisci eventuali fuoriuscite avvenute mentre lavori su condutture, giunture, guarnizioni, filtri ecc.
  • Il gasolio, come tutti i prodotti petroliferi, viene considerato pericoloso e per questo devi evitare di spargerne sul terreno, infatti in caso di fuoriuscite importanti servirà bonificare la zona interessata. In questo caso, se le autorità procedono per dolo nei tuoi confronti, l'assicurazione potrebbe non coprire le spese.
  • Verifica le normative in vigore per la modifica degli impianti a gasolio, e rivolgiti ad un tecnico del settore almeno per un consulto, al fine di svolgere il lavoro al meglio ed evitando rischi potenziali a persone e cose.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.