Come Alleviare i Dolori Artritici

Molte persone in tutto il mondo soffrono di dolori artritici. Sebbene l'artrite di per sé non sia curabile, ci sono alcune cose che puoi fare per cercare di ridurre e tenere sotto controllo il dolore derivante da ogni sua forma. Dovrai procedere per tentativi ed errori, ma seguendo alcune semplici procedure riuscirai a sbarazzarti di questo tipo di sofferenza fisica.

Alleviare il Dolore con Farmaci e Integratori

  1. Prendi degli analgesici. Puoi prendere dei farmaci da banco, come il paracetamolo, per alleviare il dolore. Questi sono medicinali antidolorifici, ma non riducono l'infiammazione. Tra le marche più conosciute c'è la Tachipirina.
    • Puoi anche chiedere al medico di prescriverti alcuni antidolorifici più potenti, come quelli oppioidi a base di ossicodone o idrocodone. Tra i più conosciuti ci sono il Percocet, l'OxyContin e il Vicodin.
  2. Prova gli antinfiammatori non steroidei (FANS). Per tenere a bada il dolore, puoi assumere questa classe di farmaci che non richiede ricetta medica. Questi medicinali, come l'ibuprofene e il naprossene, possono essere presi per alleviare il dolore artritico che si manifesta occasionalmente o quando hai sollecitato molto i muscoli causando di conseguenza dolenzia articolare e muscolare. Questi farmaci inoltre alleviano l'infiammazione, che di solito è associata a questo tipo di sofferenza.
    • Rivolgiti al medico se ti accorgi che stai assumendo queste medicine con una frequenza eccessiva. Non devi esagerare, altrimenti potresti causare maggiori problemi.
    • Tra le marche più diffuse di ibuprofene trovi l'Oki e il Brufen, mentre il naprossene viene generalmente venduto sotto il nome di Aleve o Momendol.
  3. Usa degli analgesici topici. In commercio ci sono diverse creme per uso topico, disponibili senza ricetta medica, che sono in grado di lenire questo dolore. Si tratta di pomate contenenti mentolo o capsaicina che contribuiscono a ridurre il disagio quando vengono spalmate sulla cute nella zona articolare interessata. Sono inoltre in grado di interferire con la trasmissione dei segnali di dolore dall'articolazione al cervello.
    • Alcuni studi hanno riscontrato che la caspaicina è in grado di ridurre il dolore del 50% dopo tre settimane di applicazione.
    • In farmacia trovi anche alcuni FANS sotto forma di pomata che può essere spalmata sulla pelle.
    • Puoi usare questi medicinali in associazione o meno all'assunzione di altri farmaci per via orale.
  4. Chiedi informazioni al medico in merito ai corticosteroidi. Puoi farti prescrivere questa classe di farmaci che aiutano a ridurre il dolore intenso e il gonfiore causati dall'artrite. Il medico potrà consigliarteli in formulazione iniettabile oppure in pillole. Tramite l'iniezione il farmaco agisce più velocemente, ma può essere assunto in questo modo solo poche volte all'anno, perché può danneggiare le ossa e le cartilagini.
    • Qualunque sia la forma di corticosteroidi che ti viene somministrata, devi essere monitorato dal medico, perché questo tipo di farmaci presenta dei potenziali effetti collaterali pericolosi, come la perdita di vitamina D che indebolisce le ossa.
  5. Prendi il SAMe. Questo coenzima, il cui nome per esteso è S-adenosil metionina, è un principio attivo con proprietà antinfiammatorie che può stimolare la cartilagine. Agisce anche sui neurotrasmettitori, come la serotonina, riducendo la percezione del dolore.
    • Diversi studi hanno dimostrato che il SAMe è in grado di alleviare i sintomi dell'artrite in maniera efficace quanto i FANS, ma con degli effetti collaterali minimi.
  6. Prova l'ASI, un composto della frazione insaponificabile dell'avocado e della soia. Si tratta di un integratore che blocca i composti chimici nel corpo responsabili dell'infiammazione. Inoltre impedisce il deterioramento delle cellule che rivestono le articolazioni e aiuta a rigenerare il tessuto connettivo. Questo prodotto è composto da 1/3 di olio di avocado e 2/3 da olio di soia.
    • È disponibile in pillole gelatinose. Puoi prendere una compressa da 300 mg al giorno.
  7. Assumi l'olio di pesce. Ricco di acidi grassi omega-3 EPA e DHA, è stato ampiamente studiato per le sue ampie proprietà. È in grado di bloccare le citochine infiammatorie e le prostaglandine, viene anche convertito dal corpo in sostanze chimiche antiflogistiche.
    • Aiuta inoltre ad alleviare l'indolenzimento e la rigidità delle articolazioni. È stato riscontrato che permette di ridurre o eliminare l'assunzione dei FANS.
    • Puoi anche prendere l'acido gamma-linolenico (GLA), noto solitamente come acido grasso omega-6; anche questo favorisce il processo antiflogistico delle articolazioni.

Cambiare lo Stile di Vita

  1. Tieni sotto controllo il peso. Il sovrappeso causa o può aggravare le complicazioni associate all'artrite, oltre a favorire il dolore. Dovresti cercare di apportare lentamente dei cambiamenti nel tuo stile di vita per dimagrire, ad esempio facendo più attività fisica e mangiando meglio. Devi costruire massa muscolare attorno alle articolazioni, evitando nel contempo di danneggiarle.
    • Concentrati soprattutto su esercizi di stretching e su quelli che aumentano la motilità dell'articolazione; così facendo aumenti gradualmente la forza. Evita di correre, saltare, giocare a tennis o di fare esercizi aerobici ad alto impatto.
    • Cerca di allenarti nel tardo pomeriggio. In questa maniera ti sentirai meno rigido quando ti alzi il mattino successivo.
    • Questi dovrebbero essere dei cambiamenti permanenti nel tuo stile di vita se vuoi mantenere il peso nella norma anche nel lungo periodo. Ciò ti permette di migliorare la salute in generale e ridurre il dolore articolare per molto tempo.
  2. Mantieniti in movimento. Oltre all'attività fisica, devi essere sempre in movimento durante il giorno. Più a lungo stai fermo e maggiore è il dolore che provi quando riprendi a muoverti. Quando sei al lavoro, alzati e muoviti almeno una volta ogni ora. Dovresti anche correggere spesso la postura, muovere il collo da un lato all'altro, cambiare posizione delle mani, piegare e allungare le gambe ogni volta che ti è possibile.
    • Se hai un dolore molto forte alle gambe dovuto all'artrite, dovresti alzarti e camminare un po' ogni 30 minuti.
  3. Rivolgiti a un fisioterapista. Se ti accorgi che stai perdendo la motilità delle articolazioni, il medico potrebbe consigliarti di lavorare con un fisioterapista. Potrà mostrarti degli esercizi che rinforzano e sciolgono la muscolatura e le giunture, in modo che non diventino troppo rigide.
    • Il fisioterapista potrà anche impostare un programma di esercizi su misura per te, che prevede attività cardiovascolare e di forza. Entrambe alleviano il dolore articolare, oltre a mantenerti sano e normopeso.
  4. Fai yoga. Questa pratica è una combinazione di respirazione profonda, meditazione e posizioni del corpo; aiuta a ridurre il dolore articolare e la rigidità oltre ad alleviare lo stress. Ascolta il tuo corpo ed esegui solo le posizioni che facilitano il movimento e non nuocciono alle articolazioni.
    • Inizia lentamente e poi aumenta gradualmente i movimenti fino a quando non ti senti a tuo agio.
  5. Agevola i movimenti. Se provi un dolore intenso, dovresti usare dei dispositivi che ti permettono di muoverti con maggiore facilità o con minore sofferenza articolare. Usa un bastone o un deambulatore quando il dolore è davvero molto forte. In questo modo lenisci le articolazioni doloranti e fermi il gonfiore che non farebbe altro che peggiorare la situazione.
    • Puoi anche applicare un rialzo per il water o usare una vasca da bagno speciale per facilitarti alcune operazioni quando hai molto dolore o hai difficoltà a muoverti agilmente.
  6. Riduci la pressione sulle articolazioni. Per evitare di sforzare troppo le giunture e aumentare così il dolore, devi imparare a diminuire lo sforzo a cui sono sottoposte. Utilizza nuovi strumenti o inserisci delle nuove attività nella vita quotidiana, in modo da preservare e proteggere queste zone del corpo così delicate. Puoi usare delle penne con una base larga, che sono più facili da impugnare quando scrivi. Puoi anche acquistare degli oggetti con manici più grandi e più lunghi, in modo da non sforzarti troppo quando devi maneggiarli.
    • Puoi inoltre sollevare gli oggetti con le articolazioni più forti, anziché quelle più piccole o delicate. Per esempio, quando devi trasportare la borsa della spesa, puoi tenerla vicino al gomito anziché sul polso o con le dita.
    • Puoi anche decidere di usare i piatti di plastica, che essendo più leggeri sono più facili da tenere, usare e lavare.
  7. Applica il calore. Quando si soffre di dolori articolari, uno dei modi migliori per alleviarli è il calore. Rilassa i muscoli e allevia temporaneamente il disagio. Prova ad applicare uno scaldino o un impacco caldo, fai un bagno o una doccia calda o metti della cera di paraffina sulla zona dolorante.
    • Fai attenzione a non scottarti. Non applicare mai uno scaldino elettrico per più di 20 minuti alla volta.
    • Puoi anche provare la terapia del freddo sui muscoli. In questo modo intorpidisci momentaneamente la zona e di conseguenza il dolore associato all'artrite si attutisce.
  8. Fai un bagno con il sale di Epsom. Questo minerale naturale contiene solfato di magnesio e viene usato da molti anni per alleviare il dolore. L'alta concentrazione di magnesio permette di lenire il disagio alle articolazioni quando le immergi nell'acqua.
    • Per mettere in ammollo le articolazioni, riempi una grande bacinella con acqua calda e aggiungi 120 g di sale di Epsom. Metti la zona da trattare nella vaschetta e lasciala immersa almeno 15 minuti.
    • Se non è possibile immergere l'articolazione nel recipiente, come accade per il ginocchio, aggiungi il sale di Epsom nella vasca da bagno e immergi l'area dolorante per un po'.
  9. Esponiti di più al sole. Anziché affidarti solo agli alimenti per assumere vitamina D, prendi il sole. Cerca di uscire da casa senza mettere protezione solare per 10-15 minuti a giorni alterni. Così facendo assorbi molta vitamina D in maniera naturale, senza correre il rischio di provocarti danni a causa dei raggi UV.
    • Puoi lasciare solo le mani senza crema solare, se sei preoccupato per i danni alla pelle. Anche esporre solo una piccola parte di cute aiuta ad assorbire molta vitamina D.
  10. Smetti di fumare. Il fumo nuoce alla salute in generale, ma può anche provocare dolori articolari. Il fumo introduce delle sostanze chimiche nel corpo che stressano il tessuto connettivo, aggravando così il dolore.
    • Prova a usare i cerotti e le gomme da masticare alla nicotina oppure cerca di smettere improvvisamente.

Contrastare il Dolore con la Dieta

  1. Mangia le banane. Sono un ottimo alimento per trattare questo disturbo, perché aiutano a combattere le cause di fondo. Le banane sono ricche di potassio, un elemento indispensabile per permettere alle cellule di funzionare correttamente. Inoltre contengono vitamina C, B6 e acido folico, che rafforzano il sistema immunitario.
    • Cerca di mangiarne una a merenda o durante i pasti.
  2. Aggiungi la curcuma nei tuoi piatti. Si tratta di una pianta che puoi inserire nelle tue pietanze e che è in grado di alleviare il dolore articolare. Questa spezia contiene la curcumina, una sostanza chimica che riduce il dolore e il gonfiore bloccando le citochine e gli enzimi infiammatori.
    • La curcuma può essere aggiunta in molti piatti, dalle portate principali fino ai dolci.
  3. Integra la tua dieta con quantità maggiori di zenzero. Alcuni studi recenti hanno riscontrato che questa pianta ha delle proprietà antinfiammatorie simili all'ibuprofene e, sotto forma di estratto, agisce quasi come uno steroide. Puoi mettere lo zenzero in molte pietanze, dal pollo al dolce.
    • Puoi anche preparare un infuso di zenzero da bere per alleviare il dolore.
  4. Mangia alimenti ricchi di vitamina D. Le persone che soffrono di artrite devono prestare particolare attenzione alle ossa; ciò significa che devono assumere più vitamina D. I pazienti in cura con corticosteroidi hanno bisogno di dosi maggiori di vitamina, perché questa classe di farmaci ne riduce la disponibilità nell'organismo. Cerca di mangiare più pesce, soprattutto il salmone, lo sgombro e l'aringa. Dovresti consumare 85 grammi di questi pesci ogni giorno per garantirti il fabbisogno di vitamina D.
    • Puoi anche mangiare il pesce crudo, perché ne contiene una quantità maggiore rispetto a quello cotto.
    • In alternativa, puoi decidere di consumare quotidianamente i latticini, che sono ricchi di vitamina D, come il latte, il formaggio e lo yogurt.
  5. Bevi il tè verde. Questo infuso contiene un antiossidante conosciuto come epigallocatechina-3-gallato (EGCG) che blocca la produzione delle molecole responsabili dei danni alle articolazioni; è in grado di limitare il dolore preservando l'integrità articolare.
    • Alcuni studi hanno rilevato che 2-3 tazze di tè verde ogni giorno garantiscono un efficace apporto di antiossidanti.
  6. Consuma alimenti ricchi di probiotici. Questi sono i batteri "buoni" che aiutano a gestire il dolore. Le ricerche recenti hanno dimostrato che gli alimenti che ne sono ricchi, come lo yogurt, riescono a ridurre in maniera significativa il dolore associato all'artrite, oltre a migliorare l'ampiezza dei movimenti.
    • Se vuoi ottenere dei benefici, mangia almeno uno yogurt con probiotici ogni giorno.
  7. Integra la tua alimentazione con lo zolfo. L'organismo usa questo minerale per disintossicarsi, ma può esaurirlo con l'assunzione di FANS o di altri farmaci antidolorifici. Per soddisfare il fabbisogno quotidiano di zolfo, dovresti mangiare alimenti che lo contengono e che hanno un certo sapore piccante, come la cipolla o l'aglio.
    • Ci sono anche alcune verdure che sono ricche di questo minerale, come i broccoli, i cavolfiori, i cavolini di Bruxelles e il cavolo.
  8. Aumenta l'assunzione di cibi ricchi di magnesio. Il magnesio rilassa i muscoli, le terminazioni nervose e allevia il dolore. Aiuta anche a mineralizzare le ossa. Cerca di mangiare più alimenti che lo contengono, come le verdure a foglia verde scuro, le noci e i fagioli.
    • Puoi anche prendere degli integratori, ma assumendolo nella sua forma naturale, attraverso il cibo, l'organismo lo elabora con maggiore facilità.
  9. Mangia più patate dolci. Queste sono ottime per chi soffre di artrite. Sono ricche di beta-carotene, vitamina A e C, minerali, antocianine e fibre solubili. Tutti questi elementi aiutano a lenire il dolore e l'infiammazione migliorando la salute articolare.
    • Puoi mangiarle cotte al vapore, bollite o al forno, in modo da inserirle più volentieri nella tua alimentazione quotidiana.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.