Come Imparare l'Olandese

Опубликовал Admin
18-02-2017, 15:00
828
0
Sebbene molti olandesi conoscano bene le lingue straniere (soprattutto inglese, tedesco e francese), imparare la loro lingua ti darà accesso al cuore, alla mente e alla cultura degli olandesi, sia nei Paesi Bassi che in giro per il mondo. L'olandese non è una lingua semplice da imparare, poiché contiene molti suoni e molte costruzioni diverse dalle altre lingue. Ad ogni modo, queste sfide rendono lo studio dell'olandese ancora più gratificante. Vai al primo passaggio per iniziare il tuo viaggio verso l'apprendimento di questa lingua.

A Proposito dell'Olandese

  1. Comprendi lo sviluppo della lingua olandese. L'olandese è inclusa tra le lingue germaniche occidentali, strettamente legato alle altre lingue di questa categoria, tra cui il tedesco, l'inglese e il frisone occidentale.
    • L'olandese si è sviluppato originariamente dal dialetto francone meridionale del basso germanico. Comunque, l'olandese moderno si è allontanato dalle origini tedesche, non avendo seguito l'evoluzione delle consonanti dell'alto germanico e avendo eliminato la dieresi dalla propria punteggiatura.
    • Inoltre, l'olandese ha abbandonato quasi completamente i casi grammaticali originari e ha livellato gran parte della propria morfologia.
    • D'altro canto, il vocabolario olandese è innanzitutto originariamente germanico (sebbene contenga parole di origini romanze) e usa lo stesso ordine sintattico (SVO in molte formule, e SOV nelle subordinate).
  2. Scopri dov'è parlato l'olandese. L'olandese è la lingua principale di circa 20 milioni di persone, soprattutto nei Paesi Bassi e in Belgio. È la seconda lingua parlata approssimativamente da altri 5 milioni di persone.
    • Oltre ai Paesi Bassi e al Belgio, l'olandese è usato anche in alcune zone della Francia settentrionale, Germania, Suriname e Indonesia, ed è la lingua ufficiale delle Antille Olandesi (Caraibi).
    • I dialetti olandesi parlati in Belgio sono collettivamente noti come "fiammingo". Il fiammingo si distingue dall'olandese tradizionale nella pronuncia, nel vocabolario e nell'intonazione.
    • La lingua Afrikaans – parlata in Sudafrica e in Namibia da circa 10 milioni di persone – deriva dall'olandese e le 2 lingue sono considerate vicendevolmente comprensibili.
  3. Parti dall'alfabeto e dalla pronuncia. Avvicinandosi allo studio di qualsiasi lingua, l'alfabeto è un ottimo punto di partenza.
    • A (ah) B (bay) C (say) D (day) E (ay) F (eff) G (khay) H (hah) I (ee) J (yay) K (kah) L (ell) M (emm) N (enn) O (oh) P (pay) Q (kew) R (air) S (ess) T (tay) U (ew) V (fay) W (vay) X (eeks) Y (ee-grek) Z (zed).
    • Ad ogni modo, per quanto riguarda l'effettiva pronuncia, l'olandese possiede molti suoni estranei all'italiano e perciò può essere difficile da imparare. Le uniche lettere con la stessa pronuncia sono le consonanti s, f, h, b, d, z, l, m, n, ng.Le lettere p, t, k si formano allo stesso modo, ma non sono aspirate (ovvero, non c'è soffio d'aria quando pronunciate).
    • Il miglior modo per imparare la pronuncia di alcune delle consonanti e delle vocali più insolite è ascoltarle e ripeterle. Il seguente riassunto non è esauriente, ma sarà utile per iniziare:
      • Vocali: a (suona come "ah" in "calmo", ma più breve), e (suona come "eh" in "letto"), i (suona come "ih" in "libro"), o (suona "ow" in "andrò", ma con le labbra a cerchio), oe (suona come "u" in "tu" ma più breve), u (suona come "a" in "albero", o "ou" in "nome") e y (suona come la "i" in "pinna" o "ii" in "sii", ma più breve).
      • Consonanti: alcune particolari consonanti dell'olandese sono ch, sch e g che producono tutte un suono gutturale in gola (quasi come la "j" spagnola). La r olandese può essere arrotolata o gutturale, mentre la j è letta come la "i" in "iena".
  4. Studia i generi dei sostantivi olandesi. L'olandese classifica i nomi in 2 generi – comune (parole de) o neutro (parole het). È molto meno complicato del tedesco, che ne ha 3.
    • Può essere difficile individuare il genere di una parola dalla sua composizione. Quindi, è meglio memorizzare il genere di parole specifiche man mano che le impari.
    • Il genere comune è in realtà una forma promiscua di maschile e femminile, ora in disuso. Di conseguenza, circa 2/3 dei nomi appartengono a questo genere.
    • Perciò, una buona tecnica consiste nell'imparare semplicemente tutti i nomi neutri. Così tutti gli altri sostantivi saranno quasi certamente comuni.
    • Puoi riconoscere i nomi neutri imparando una serie di regole. Per esempio, tutti i diminutivi (che finiscono in je) e gli infiniti usati come nomi sono neutri. Vale anche per le parole che finiscono in -um, -aat, -sel e -isme, e per gran parte delle parole che iniziano per ge-, be- e ver-. Anche i colori, i punti cardinali e i metalli sono sempre neutri.
  5. Impara alcuni dei verbi più comuni al presente. Mentre procedi nello studio dell'olandese, non sarebbe male memorizzare la forma presente di alcuni dei verbi più usati, utili per iniziare a costruire le frasi.
    • Zijn: presente del verbo "essere"; si legge "zayn".
      • Ik ben: io sono (si legge "ik ben")
      • Jij/u bent: tu sei (si legge "yay / we bent")
      • Hij/zij / het is: egli/ella/esso è (si legge "hay/zay/ut is)
      • Wij zijn: noi siamo (si legge "vay zayn")
      • Jullie zijn: voi siete (si legge "yew-lee zayn")
      • Zij zijn: essi sono (si legge "zay zayn")
    • Hebben: presente del verbo "avere", si legge "heh-buhn".
      • Ik heb: io ho (si legge "ik hep")
      • Jij/u hebt: tu hai (si legge "yay/ew hept")
      • Hij/zij/het heeft: egli/ella/esso ha (si legge "hay/zay/ut hayft")
      • Wij hebben: noi abbiamo (si legge "vay heh-buhn)
      • Jullie hebben: voi avete (si legge "yew-lee heh-buhn")
      • Zij hebben: essi hanno (si legge "zay heh-buhn")

Parole e Frasi Comuni

  1. Impara a contare. Contare è importante in qualsiasi lingua, perciò inizia a imparare i numeri da 1 a 20 in olandese.
    • Een: uno (si legge "ain")
    • Twee: due (si legge "tway")
    • Drie: tre (si legge "dree")
    • Vier: quattro (si legge "veer")
    • Vijf: cinque (si legge "vayf")
    • Zes: sei (si legge "zehs")
    • Zeven: sette (si legge "zay-vuhn")
    • Acht: otto (si legge "ahgt")
    • Negen: nove (si legge "nay-guhn")
    • Tien: dieci (si legge "teen")
    • Elf: undici ( si legge "elf")
    • Twaalf: dodici (si legge "twahlf")
    • Dertien: tredici (si legge "dehr-teen")
    • Veertien: quattordici (si legge "vayr-teen")
    • Vijftien: quindici (si legge "vayf-teen")
    • Zestien: sedici (si legge "zehs-teen")
    • Zeventien: diciassette (si legge "zay-vuhn-teen")
    • Achttien: diciotto (si legge "ahgt-teen")
    • Negentien: diciannove (si legge "nay-guhn-teen")
    • Twintig: venti (si legge "twin-tuhg")
  2. Impara i giorni e i mesi. Altre parole utili per iniziare sono i giorni della settimana e i mesi dell'anno.
    • Giorni della settimana:
      • Lunedì = Maandag (si legge "mahn-dahg")
      • Martedì = Dinsdag (si legge "dinss-dahg")
      • Mercoledì = Woensdag (si legge "woons-dahg")
      • Giovedì = Donderdag (si legge "don-duhr-dahg")
      • Venerdì = Vrijdag (si legge "vray-dahg")
      • Sabato = Zaterdag (si legge "zah-tuhr-dahg")
      • Domenica = Zondag (si legge "zon-dahg")
    • Mesi dell’anno:
      • Gennaio = Januari (si legge "jahn-uu-ar-ree"),
      • Febbraio = Februari (si legge "fay-bruu-ah-ree"),
      • Marzo = Maart (si legge "mahrt"),
      • Aprile = April (si legge "ah-pril"),
      • Maggio = Mei (si legge "may"),
      • Giugno = Juni (si legge "yuu-nee"),
      • Luglio = Juli (si legge "yuu-lee"),
      • Agosto = Augustus (si legge "ow-ghus-tus"),
      • Settembre = September (si legge "sep-tem-buhr"),
      • Ottobre = Oktober (si legge "ock-tow-buhr"),
      • Novembre = November (si legge "no-vem-buhr"),
      • Dicembre = December (si legge "day-sem-buhr").
  3. Impara i colori. Le tue descrizioni in olandese ne usciranno arricchite.
    • Rosso = rood (si legge "rowt")
    • Arancione = oranje (si legge "oh-rahn-yuh")
    • Giallo = geel (si legge "ghayl")
    • Verde = groen (si legge "ghroon")
    • Blu = blauw (si legge "blaw")
    • Viola = paars (si legge "pahrs") or purper (si legge "puhr-puhr")
    • Rosa = roze (si legge "row-zah")
    • Bianco = wit (si legge "whit")
    • Nero = zwart (si legge "zwahrt")
    • Marrone = bruin (si legge "bruyn")
    • Grigio = grijs (si legge "greys")
    • Argento = zilver (si legge "zil-fer")
    • Oro = goud (si legge "howt")
  4. Impara qualche parola utile. L'aggiunta di alcune parole-chiave al tuo vocabolario può fare la differenza nelle tue doti linguistiche.
    • Ciao = Hallo (si legge "hah-low")
    • Arrivederci = Tot ziens (si legge "toht seens")
    • Per favore = Alstublieft (si legge "ahl-stuu-bleeft")
    • Grazie = Dank u well (formale, si legge "dahnk-ew-vehl") o dank je wel (informale, si legge "dahnk-yuh-vehl")
    • Sì = Ja (si legge "yah")
    • No = Nee (si legge "nay")
    • Aiuto = Help (si legge "hehlp")
    • Adesso = Nu (si legge "nuu")
    • Dopo = Later (si legge "lah-tuhr")
    • Ieri = Vandaag (si legge "vahn-dahg")
    • Domani = Morgen (si legge "more-ghun")
    • Sinistra = Links (si legge "links")
    • Destra = Rechts (si legge "reghts")
    • Dritto = Rechtdoor (si legge "regh-dore")
  5. Impara qualche frase utile. Ora è il momento di passare a qualche utile frase quotidiana per districarti nelle più comuni interazioni sociali.
    • Come stai? = Hoe maakt u het? (formale, si legge "hoo mahkt uu hut") o Hoe gaat het? (informale, si legge "hoo gaht hut?")
    • Bene, grazie = Goed, dank u (formale, si legge "goot dahnk uu") o Goed, dank je (si legge "goot dahnk yuh")
    • Lieto di conoscerti = Aangenaam kennis te maken (si legge "ahn-guh-nahm keh-nis tuh mah-kun")
    • Non parlo olandese molto bene = Ik spreek niet goed Nederlands (si legge "ick sprayk neet goot nay-dur-lahnts)
    • Parli inglese? = Spreekt u Engels? (si legge "spraykt uu eng-uls")
    • Non capisco = Ik begrijp het niet (si legge "ick buh-grayp hut neet")
    • Prego = Graag gedaan (si legge "grahg guh-dahn")
    • Quanto costa? = Hoeveel kost dit? (si legge "hoo-vale kost dit")

Parlare in Modo Fluente

  1. Procurati l'occorrente per lo studio della lingua. Vai in biblioteca, in libreria o su internet per vedere cos'è disponibile. Molte case editrici linguistiche hanno un'ampia selezione di libri, materiali audio e programmi per computer per imparare l'olandese.
    • Ti converrà anche trovare un buon dizionario bilingue – uno dei migliori per l'olandese è edito da "Van Dale" ed è disponibile in varie combinazioni: olandese-italiano, olandese-inglese, olandese-spagnolo…
    • Col tempo, è opportuno riempire pian piano i tuoi scaffali di libri per bambini (per iniziare), riviste di enigmistica, libri documentaristici, romanzi, raccolte di poesie, riviste… La lettura è uno strumento inestimabile per migliorare le tue competenze linguistiche, oltre a esporti all'apprendimento dell'olandese puro. Quando raggiungi questo livello, dovresti anche procurarti un dizionario mono-lingua e uno dei sinonimi e contrari in olandese.
  2. Ascolta più musica olandese possibile. Potrebbe essere complicato senza conoscere gli olandesi o senza vivere in un Paese di lingua olandese, ma puoi partire da YouTube e da altri materiali audio per poi passare ad ascoltare le conversazioni in olandese. È importante per farsi un'idea della lingua – ascolta i suoni, la cadenza e la scorrevolezza.
  3. Iscriviti a un corso di lingua o assumi un'insegnante privato. Se dalle tue parti c'è un centro culturale olandese o belga e/o una comunità proveniente dai Paesi Bassi, informati su eventuali lezioni di lingua o insegnanti privati a disposizione.
    • Le lezioni coi madrelingua possono fornirti un'idea più approfondita della lingua, così come insegnarti elementi culturali che non si trovano sui libri.
  4. Parla olandese con madrelingua olandesi. Facendo pratica ti perfezionerai. Non aver paura di sbagliare, è così che s'impara.
    • Se un olandese ti risponde in inglese, continua a parlare olandese. Inizia con una manciata di parole e aumentale piano piano.
    • Per abituarti all'olandese, inizia a cambiare lingua nelle impostazioni del tuo computer e dei social network che usi (Twitter, Facebook…). Devi immergerti nella lingua per pensare in quella lingua.
  5. Visita un Paese di lingua olandese e immergiti. L'olandese non è così diffuso o studiato quanto il tedesco, il giapponese, lo spagnolo, perciò potrebbe essere difficile affinare le tue competenze linguistiche senza trasferirti, ad esempio, nei Paesi Bassi. Sia questi ultimi che le Fiandre offrono programmi di scambio culturale e di apprendimento intensivo dell'olandese per stranieri attraverso università, scuole ed enti privati.
  6. Sii aperto e ricettivo. Il miglior modo per assorbire una lingua e una cultura è aprire tutti i tuoi sensi verso di essa.
    • Per parlare olandese, devi pensare in olandese ed essere olandese. Allo stesso tempo, non lasciare che gli stereotipi condizionino le tue aspettative, le tue impressioni e i tuoi stati mentali quando visiti i Paesi Bassi o le Fiandre.
    • Non si tratta solo di tulipani, marijuana, zoccoli di legno, formaggio, biciclette, Van Gogh e liberismo.

Consigli

  • Gli olandesi e i fiamminghi hanno comunità di migranti in tutto il mondo, soprattutto in questi Paesi: Canada, Australia, Nuova Zelanda, Regno Unito, USA, Francia, Caraibi, Cile, Brasile, Sudafrica, Indonesia, Turchia e Giappone – un sacco di potenziali interlocutori con cui far pratica!
  • Molte parole olandesi si sono diffuse oltre i confini, in particolare per quanto riguarda le attività nautiche/marine, un'eredità lasciata dalla grande tradizione mercantile olandese.
  • Il fiammingo (Vlaams) è la varietà belga dell'olandese parlato nelle Fiandre, ma non è una lingua separata dall'olandese. Sia gli olandesi che i fiamminghi leggono, parlano e scrivono nella stessa identica lingua, con minime differenze lessicali, dialettali, grammaticali e di pronuncia, come accade per alcuni dialetti italiani.
  • Quando lo parlerai in maniera fluente, sarai in grado di guardare un famoso programma televisivo chiamato Tien voor Taal in cui olandesi e fiamminghi si sfidano in vari giochi di conoscenza dell'olandese, da gare di spelling a crittogrammi.
  • Un'attrice molto famosa e in grado di parlare olandese è stata Audrey Hepburn (1929 - 1993). Ha vissuto nei Paesi Bassi durante la seconda guerra mondiale, e la sua prima apparizione cinematografica è stata proprio in una serie educativa del 1948 intitolata Nederlands in Zeven Lessen (L’olandese in 7 lezioni) .
  • L'olandese è una lingua officiale nei Paesi Bassi, in Belgio (Fiandre), Suriname, Aruba, Curaçao e Saint Maarten, in tre istituzioni internazionali (Unione Europea, Benelux e l'Unione degli Stati del Sud America) ed è una lingua di minoranza nella Francia nord-occidentale (Fiandre francesi).
  • L'olandese è una lingua germanica occidentale, molto legata all'Afrikaans e al basso germanico, e più vagamente correlata al frisone, all'inglese, al tedesco settentrionale e allo yiddish.

Avvertenze

  • Non offenderti se all'inizio gli olandesi rispondono in inglese quando provi a parlargli nella loro lingua. Vogliono semplicemente accertarsi che tu li capisca senza barriere linguistiche. Ricorda che apprezzano molto il tuo tentativo d'imparare la loro lingua.
  • Tieni presente che è più comune usare le espressioni formali nelle Fiandre piuttosto che nei Paesi Bassi, dove invece sono usate principalmente con le persone anziane. Ad ogni modo, mentre stai imparando, è più sicuro attenersi alle espressioni formali per non rischiare di offendere nessuno.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.