Come Avere una Mente Brillante ed un Atteggiamento Positivo

Quale che sia la tua età, può capitare che un vuoto di memoria ti faccia sentire scoraggiato. Fortunatamente ci sono molti modi per mantenere la mente vigile e migliorare al contempo il tuo stato d'animo. Avere una mente sveglia ti consente di comprendere meglio ogni situazione e di prendere delle decisioni sempre più assennate. Prosegui nella lettura e scopri come avere una mente brillante e un atteggiamento positivo.

Sviluppare le Proprie Capacità Cognitive

  1. Fai attività fisica quotidianamente. L'esercizio fisico apporta un'ampia gamma di benefici alla salute fisica e mentale, inclusi il rafforzamento del sistema immunitario e la prevenzione della depressione. Inoltre una buona forma fisica è stata associata a una migliore acutezza mentale nelle persone più mature.
    • Soprattutto dopo i 40 anni, fare esercizio fisico quotidianamente aiuta a mantenere attiva la corteccia cerebrale prefrontale. In uno studio è stato evidenziato che, in ambito decisionale, le prestazioni degli anziani che facevano attività aerobica hanno superato di gran lunga quelle di coloro che erano fuori forma.
  2. Mangia in modo sano. Cervello e cuore sani possono essere la chiave per mantenere una buona memoria a lungo termine, talvolta contribuendo anche a prevenire la demenza. Evita i grassi saturi e i grassi trans perché danneggiano i capillari cerebrali. Assicurati invece che la tua dieta contenga:
    • Grassi sani, come olio extravergine di oliva e acidi grassi omega-3, presenti in alcuni pesci grassi come il salmone.
    • Antiossidanti, poiché contribuiscono a un funzionamento cerebrale ottimale; anche il cioccolato fondente contiene antiossidanti!
    • Abbondanti quantità di frutta, verdura e cereali integrali dato che possono ridurre il rischio di ictus.
    • Un quantitativo moderato di alcolici. Hai capito bene, per gli adulti una piccola quantità di alcol può contribuire a contrastare la demenza poiché favorisce il giusto equilibrio dei livelli di insulina e di colesterolo buono nel sangue. Ricorda però che l'alcol va assunto solo in quantità moderate, un eccesso di alcolici avrà infatti l'effetto opposto, talvolta addirittura causando una perdita di memoria (nota come "blackout").
  3. Dormi a sufficienza. Lo stato confusionale dovuto dalla stanchezza riduce le nostre capacità mentali, mentre un cervello ben riposato è in grado di funzionare al massimo delle sue potenzialità.
    • Durante il sonno, la mente elabora e archivia i ricordi quotidiani, hai quindi bisogno di riposare per riuscire a ricordare i dettagli che caratterizzano la tua vita.
    • Dopo aver appreso qualcosa di nuovo o di importante potrebbe essere utile fare un breve sonnellino per favorirne l'immagazzinamento nella memoria a lungo termine.
  4. Usa la mente al posto della calcolatrice. I calcoli matematici aiutano a rafforzare le capacità di ragionamento e di risoluzione dei problemi, inoltre sono semplici da praticare, in special modo quando si tratta di somme facili che possono essere eseguite a mente o su un pezzo di carta. Molti di noi non risolvono una divisione dai tempi della scuola, mettiti alla prova!
    • Quando vai al supermercato, prova a calcolare mentalmente il totale della spesa a mano a mano che riempi il carrello. Non sarà necessario raggiungere il totale esatto, potrai arrotondare ogni prezzo all'unità più vicina. Una volta giunto alla cassa scoprirai quanto sei stato preciso.
  5. Non smettere di imparare. Uno studio eseguito dall'università di Harvard ha evidenziato che un'istruzione avanzata è associabile a una memoria più salda in tarda età. Anche se in gioventù non hai proseguito gli studi, puoi comunque continuare a imparare nella realtà della tua vita quotidiana.
    • Visita la biblioteca del tuo quartiere con l'intento di ampliare le tue conoscenze. È un luogo perfetto in cui riuscire a rilassarti, raccogliere i pensieri e concentrarti sullo studio. Quando hai del tempo libero, scegli di leggere un buon libro in un parco o nella tua caffetteria preferita. Una buona lettura ti consente di avere una mente più brillante e un atteggiamento più positivo.
    • Iscriviti a un corso. Le materie migliori sono quelle che richiedono un coinvolgimento sia fisico sia mentale, come la fotografia o le arti manuali. Tra gli altri benefici avrai la possibilità di incontrare persone nuove e di sviluppare nuove amicizie.
  6. Allena i muscoli della mente. Risolvendo puzzle, rompicapo ed esercizi mentali difficili potrai migliorare le tue capacità in ambito di logica, problem solving, orientamento mentale e processo di pensiero correttivo. Sfidando le tue facoltà mentali avrai la possibilità di aumentare le tue capacità di pensare razionalmente e ti sentirai più sicuro di te stesso davanti alle situazioni da risolvere.
    • Prova a fare le parole crociate. Gli anziani che si dedicano all'enigmistica hanno dei punteggi migliori in molti test cognitivi. Sebbene i ricercatori non siano certi che risolvere i rompicapo possa realmente migliorare le abilità mentali o che semplicemente le persone dotate di maggiore intelligenza tendono a volersi cimentare nel risolverli perché ne hanno le capacità, non potrà certo farti del male!
    • Sfida te stesso con i videogiochi. Uno studio condotto ad Harvard ha dimostrato che un gioco chiamato NeuroRacer è stato in grado di migliorare le facoltà dei partecipanti in ambito di concentrazione, memoria e multitasking.
  7. Coinvolgi tutti i tuoi sensi. Gli scienziati hanno scoperto che usare tutti i cinque sensi consente di attivare parti differenti del cervello, aumentando la capacità di ricordare. Ai partecipanti a uno studio è stata mostrata una serie di immagini, alcune delle quali accompagnate da un odore, ed è stato scoperto che queste ultime sono state memorizzate con maggiore facilità.
    • In termini pratici questo può significare che usare le tecniche di concentrazione consapevole per notare l'aspetto, gli odori, i sapori, le sensazioni e i suoni di una data situazione può aiutarci a ricordarla più chiaramente in seguito.
    • Succhiare una caramella alla menta è un'ulteriore possibilità, dato che è stato provato che l'olio essenziale di menta è in grado di aiutarci a ricordare e a mantenere la mente vigile. Quando ti appresti a leggere o ad ascoltare qualcosa di nuovo che vuoi memorizzare, metti in bocca una caramella alla menta.
  8. Prova a eseguire le faccende quotidiane con la mano non dominante. Farlo potrà rivelarsi una vera sfida, in special modo se tenterai di scrivere o disegnare, ma è un ottimo modo per forzarti a rimanere concentrato su ciò che stai facendo coinvolgendo entrambi gli emisferi cerebrali.
    • Siediti e inizia a scrivere su un foglio di carta usando la tua mano non dominante. Molto probabilmente all'inizio non sarai in grado di produrre altro che uno scarabocchio, ma col tempo imparerai a controllare meglio la mano e il braccio, evitando di accumulare una certa tensione nelle spalle. Questo esercizio è consigliato anche ai pazienti epilettici.

Mantenere un Atteggiamento Positivo

  1. Individua un tuo talento speciale. Non importa quanti anni hai, è sempre possibile imparare qualcosa di nuovo e sviluppare un talento o un'abilità. Espandere le tue capacità ti aiuta ad avere maggiore fiducia in te stesso.
    • Prova a cimentarti in un nuovo sport, come lo sci o il golf, oppure unisciti a un coro o a un gruppo di teatro amatoriale. Abbassa il livello delle aspettative e non puntare alla perfezione; il tuo obiettivo deve essere quello di divertirti e fare nuove amicizie mentre dai il meglio di te.
    • Alcune materie, come lo studio delle lingue straniere o l'informatica, sono particolarmente efficaci nel risvegliare la mente.
  2. Esprimiti in modo creativo. Quando si tratta di voler mantenere la mente brillante e avere un atteggiamento positivo, la creatività apporta più di un beneficio. Essere creativo ti forza a pensare e ad aprire la mente, mentre i risultati del tuo lavoro ti aiutano ad avere maggiore fiducia in te stesso e ad apprezzare maggiormente la tua vita quotidiana.
    • Cimentati nella poesia, nel giardinaggio, nel cucito, oppure impara a suonare uno strumento musicale o a dipingere. Se temi di non avere particolari doti artistiche o creative, divertiti cucinando o inizia a tenere un diario, sono due modi altrettanto efficaci di esprimere te stesso.
    • Prova ad affrontare i compiti quotidiani in modo creativo, inventando per esempio delle nuove ricette con un numero limitato di ingredienti o recandoti al supermercato deciso a rispettare un budget ben preciso. Mantieni un atteggiamento positivo in merito alla tua capacità di trovare una soluzione in ogni situazione.
  3. Aiuta gli altri. In special modo in età matura, essere di sostegno alla tua comunità potrà aiutarti a sentirti utile e a sviluppare un senso di identità che ti consentirà di mantenere un atteggiamento positivo nei confronti della vita e dell'avanzare degli anni.
    • Offriti volontario in una mensa per senzatetto, nell'oratorio della tua chiesa, in un centro per anziani o presso un'organizzazione caritatevole volta ad aiutare i bambini meno fortunati. Oltre ad aiutare gli altri, essendo coinvolto in un'attività di volontariato avrai la possibilità di fare delle nuove amicizie.
  4. Considera le tue esperienze da un nuovo punto di vista. È vero che con l'avanzare dell'età non sarai più in grado di fare tutto quello che facevi quando eri più giovane. Tuttavia, anziché considerare questo stato di cose come una limitazione o un fallimento, impara a vederlo come un'evoluzione naturale e concentrati esclusivamente sulle tante cose che puoi fare.
    • Rimodellare i tuoi pensieri significa imparare a guardare una stessa situazione con occhi diversi. Nella maggior parte dei casi il tuo atteggiamento verso le cose riveste un ruolo fondamentale. Puoi imparare a riformulare un'esperienza o un pensiero negativo per renderlo positivo. Per esempio, forse non riesci a ricordare le cose con la stessa facilità di una volta, ma anziché considerarlo come un fallimento personale o sentirtene imbarazzato, puoi considerarlo un effetto naturale di una vita vissuta pienamente.
  5. Sii grato. Sono stati condotti centinaia di studi sui benefici apportati da un atteggiamento di gratitudine, tra cui un incremento della felicità e della sensazione di soddisfazione nei confronti della vita. Le strategie che possono aiutarti a mostrare una maggiore gratitudine sono numerose:
    • Scrivi una lettera di ringraziamento per qualcuno che ha fatto la differenza nella tua vita e consegnagliela accompagnata da un regalo.
    • Esercita la tua gratitudine scrivendo. Ogni giorno, per una settimana o più, metti per iscritto almeno tre esperienze appena vissute per cui ti senti grato. Potranno essere avvenimenti importanti o piccoli dettagli della vita quotidiana. Descrivi come ti hanno fatto sentire. Rendila una pratica giornaliera, da eseguire per esempio prima di addormentarti, ben presto ti aiuterà a sviluppare un atteggiamento di maggiore gratitudine.

Rinforzare la Propria Memoria

  1. Impara a mettere le cose per iscritto. Poiché non è possibile (e neanche necessario) ricordarti ogni cosa, è bene organizzare al meglio il tuo spazio mentale creando dei memorandum per ricordare le cose che non ha senso memorizzare. Mettere le cose per iscritto è un ottimo modo per essere certo di non mancare agli appuntamenti né dimenticare di assumere i farmaci o ricordarti di altri dettagli importanti che potresti rischiare di tralasciare.
    • Elencare i tuoi impegni fondamentali o quotidiani su dei bigliettini adesivi o su una lavagna (sia a casa sia in ufficio) ti aiuteranno a non dimenticare nulla.
    • Usa un calendario o un'agenda per tenere traccia degli avvenimenti e delle scadenze in arrivo, e prepara la lista della spesa prima di andare al supermercato.
  2. Ripeti i dettagli importanti. Ripetere le cose che ti vengono dette può aiutarti a creare dei percorsi cerebrali che ti consentano di richiamare più facilmente le informazioni in seguito.
    • Quando incontri una persona nuova, presta attenzione al suo nome mentre si presenta e ripetilo subito ad alta voce; inoltre chiamala un'altra volta per nome alla fine della conversazione. Puoi inserirlo facilmente all'inizio del discorso dicendo "Piacere di conoscerti Giovanni". Prima di congedarvi ripetilo nuovamente dicendo "Giovanni è stato un vero piacere parlare con te".
    • Quando ti rechi dal medico, ripeti ad alta voce le indicazioni importanti che hai ricevuto e, se necessario, annotale su un foglio per essere certo di ricordarle in modo accurato.
  3. Medita o pratica yoga. Imparando a calmare la mente e a concentrare meglio l'attenzione avrai modo di acuire la tua chiarezza mentale, con conseguenti effetti positivi sulla memoria e sulla curva dell'attenzione.
    • In uno studio in cui i partecipanti sono stati sottoposti a dei test di memoria standard, le persone che praticavano la consapevolezza per 20-30 minuti al giorno hanno ottenuto dei risultati migliori rispetto a coloro che hanno seguito un corso di nutrizione.
    • La consapevolezza è una pratica meditativa che ti esorta a stare seduto e a respirare lentamente mentre ti concentri sulle tue sensazioni fisiche, come quella data dall'aria che entra ed esce dal corpo. Prova a meditare due volte al giorno per 10-20 minuti alla volta.

Accettare Aiuto

  1. Talvolta è importante riconoscere di avere bisogno di aiuto. Man mano che l'età avanza, le nostre facoltà mentali diminuiscono; nonostante il nostro impegno per impedirlo, è una normale condizione della vita. È quindi fondamentale circondarti di persone in cui hai piena fiducia, in modo che invecchiando tu possa affidarti a loro nell'eventualità che vadano prese delle decisioni importanti.
    • Talvolta, con l'avanzare dell'età, le persone tendono a convincersi di aver vissuto esperienze che in realtà sono solo immaginarie. Avere accanto una persona più giovane che ti conosce da lungo tempo, per esempio un figlio o un nipote, potrà aiutarti a integrare eventuali carenze di memoria e consentirti di ricordare gli eventi del tuo passato.
  2. Incarica un tutore. Prima di averne bisogno, decidi chi dovrà vestire i panni di tuo tutore nel caso le tue facoltà mentali abbiano un declino. Potrebbe essere saggio affidarti alla consulenza di un avvocato per stilare i documenti necessari.
    • Nel caso non venga scelto un tutore, di norma la legge nominerà il parente più prossimo, per esempio un fratello, il marito o un figlio. Se alcuni dei tuoi rapporti famigliari non sono idilliaci (eventualità molto comune), la cosa migliore da fare è incaricare un tutore con anticipo in modo che non sia un tribunale a dover prendere una decisione così importante.
    • Scrivi le tue volontà specificando chi vuoi che siano i tuoi eredi e come vorresti trascorrere gli ultimi anni della tua vita. Se dovessi perdere le tue facoltà mentali, sarai certo che nessuno possa prendere una decisione che vada contro i tuoi desideri.
  3. Decidi ora della tua salute. Nel momento presente hai la possibilità di prendere delle decisioni importanti in merito alla tua salute e alle tue cure future, quindi mettile per iscritto in modo che il tuo tutore sappia sempre quali sono le tue volontà.
    • Un avvocato potrà aiutarti a espletare l'intera procedura e, molto probabilmente, ti consiglierà di esprimere le tue volontà in una dichiarazione anticipata di trattamento, che include un testamento, un mandato o una procura (generalmente, ma non obbligatoriamente, per incaricare un tutore) e le tue preferenze in ambito di rianimazione e intubazione (come l'ordine di non rianimare).
  4. Chiedi aiuto. Se pensi di poter sviluppare una malattia neurologica, come l'Alzheimer o la demenza, apri un dialogo con le persone che ti sono vicine e chiedi il loro aiuto. Esistono dei trattamenti e delle cure in grado di aiutarti a contrastare tali patologie.
    • I sintomi dell'Alzheimer possono presentarsi senza preavviso, ma solo in casi rari ci può essere un esordio clinico prima dei 65 anni.
    • Se stai sperimentando una crescente riduzione della memoria, è normale che tu ti senta ansioso, spaventato o preoccupato. È comunque consigliabile parlarne adesso con amici e famigliari in modo da assicurarti un futuro sereno. Anche se ti è stata diagnosticata una malattia neurologica puoi continuare a vivere una vita produttiva e appagante.

Consigli

  • Amplia le tue conoscenze leggendo libri e riviste.
  • Condividi le tue idee, i tuoi punti di vista e aiuta gli altri a risolvere i loro problemi: avrai così modo di vivere ed acquisire tante esperienze diverse.
  • Concentrati sulle cose che hai bisogno di memorizzare visualizzandole nella tua mente in forma di immagine.
  • Unisciti a un club. Sperimenta qualcosa di nuovo e differente che ti consenta di usare la mente in modo innovativo, di fatto diventerai una persona più completa e brillante.
  • In molti confermano che lo studio di una lingua straniera rappresenti un ottimo allenamento per il cervello. Oltre a regalarti una mente più brillante, la conoscenza di una nuova lingua amplierà le tue prospettive in ambito lavorativo.
  • È importante dormire bene e mantenere la mente attiva stimolandola ogni giorno in modo differente. Inoltre, la meditazione, lo yoga e un'alimentazione sana ti consentono di sentirti rilassato, in salute e positivo.
  • Leggi molto, le tue capacità di comprensione aumenteranno notevolmente.
  • Dormi almeno otto ore per notte.
  • Disegna un puntino rosso sul muro e concentrati su di esso. Le tue capacità di concentrazione miglioreranno considerevolmente.

Avvertenze

  • Stai alla larga dalle persone che cercano di importi il loro pensiero. Ciò nonostante rimani aperto ai consigli. Quando si ha una mente brillante si è in grado di riconoscere un suggerimento valido.
  • Non essere troppo accondiscendente, alcune persone potrebbero cercare di approfittarsene. Mantenendo una mente sveglia e brillante ridurrai le probabilità che ciò accada.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.