Come Analizzare Te Stesso

Опубликовал Admin
20-02-2017, 09:40
300
0
La consapevolezza di sé ha a che fare con la conoscenza profonda della propria interiorità, dei propri valori e delle cose in cui si crede, ma anche dei comportamenti e delle inclinazioni personali. Per sapere chi sei come persona, devi cominciare a prendere coscienza di te stesso. Si tratta di un percorso che ti permette di analizzarti tenendo conto delle tue convinzioni, dei tuoi atteggiamenti, dei tuoi comportamenti e delle tue reazioni. Esistono molti modi per imparare ad analizzarti.

Prendere Coscienza di Quello che Senti

  1. Fai attenzione ai tuoi pensieri. Quello che pensi è parte integrante di ciò che sei. Spesso guida il tuo stato d'animo, ma anche il tuo atteggiamento e il modo in cui percepisci le situazioni. Tieni sotto controllo i tuoi pensieri e individua la loro natura. Sono negativi? Tendi a demoralizzarti o a pensare che qualcosa vada sempre storto? In quali ambiti della tua vita sei più duro con te stesso?
    • Fai questo esercizio analizzando ogni aspetto della tua vita. Devi assicurarti di prendere coscienza di ciò che pensi ogni giorno e nel corso di varie attività.
  2. Tieni un diario. Per aiutarti a tenere traccia dei tuoi pensieri quotidiani, comincia a tenere un diario dove parlare delle tue giornate, delle tue difficoltà, dei tuoi obiettivi e dei tuoi sogni. Analizza quello che scrivi e fai attenzione al modo in cui ti esprimi. Sei pieno di speranze o piuttosto pessimista? Hai l'impressione di essere bloccato in una impasse o ti senti capace di qualsiasi cosa? Continua ad analizzare i tuoi pensieri per diventare più consapevole di chi sei realmente.
  3. Prendi coscienza delle tue percezioni. A volte la percezione di una situazione ci porta a trarre conclusioni errate su quanto è accaduto o su quello che abbiamo visto. Ad esempio, se hai avuto la sensazione che la tua amica era arrabbiata con te dopo pranzo, potresti essere confuso e pensare automaticamente di aver commesso qualche gesto sbagliato nei suoi confronti a causa del suo malumore. Se migliori la percezione del tuo stato d'animo, riuscirai ad analizzare il motivo per cui hai dato per scontato che fosse nervosa con te.
    • In una situazione simile, concediti il tempo che ti occorre per analizzare i tuoi comportamenti e quello che ti è passato per la mente. Scrivi ciò che hai visto, sentito o percepito e che ti ha fatto interpretare la situazione in un certo modo. Chiediti se probabilmente esistono altre cause che giustificano lo stato d'animo dei tuoi amici o se vi sono fattori esterni di cui non sei a conoscenza.
  4. Riconosci i tuoi sentimenti. Anche i tuoi sentimenti possono aiutarti a capire chi sei e perché reagisci in un certo modo di fronte a determinate situazioni o persone. Analizzali considerando le tue reazioni di fronte a determinati argomenti di discussione, toni di voce, espressioni facciali e gesti del corpo. Individua ciò che stai provando e chiediti perché a livello emotivo hai reagito in un certo modo. Che cosa ha scatenato una determinata reazione? Che tipo di emozioni si sono risvegliate?
    • Puoi anche analizzare certi segnali fisici per comprendere quello che provi. Ad esempio, se ti accorgi di respirare in maniera più pesante o veloce, potresti essere stressato, arrabbiato o impaurito.
    • Se all'inizio non riesci a capire esattamente quello che senti, continua ad annotare le tue reazioni e i tuoi pensieri in relazione alla situazione. Forse hai bisogno di prenderti un po' di tempo e le dovute distanze da una circostanza per comprendere il tuo stato d'animo.
    • Prova anche a chiedere a un amico fidato o un familiare di aiutarti ad andare oltre i tuoi pensieri e le tue reazioni per capire esattamente quello che stai provando. Probabilmente avrai difficoltà a distaccarti da quello che pensi per arrivare a comprendere esattamente quello che senti o che cosa significa per te.

Analizzare i Tuoi Valori

  1. Comprendi che cosa sono i valori. Conoscendo le cose che per te rivestono un'importanza maggiore, avrai ulteriori indizi per capire chi sei realmente. Molti valori si formano sulla base delle esperienze personali e i cambiamenti avvengono man mano che impari a conoscerti.
    • A volte è difficile identificare i propri valori perché spesso questo termine rimanda a un concetto vago e astratto. I valori sono le convinzioni e gli ideali personali sui cui si basano le scelte che facciamo nella nostra vita.
  2. Individua i tuoi valori. Identificando e definendo i tuoi valori, riuscirai a comprendere meglio chi sei e ciò che per te è più importante. Per poterli individuare, devi passare un po' di tempo a riflettere, analizzando le cose fondamentali della tua vita e i valori che ti definiscono. Prova a iniziare scrivendo le risposte alle seguenti domande:
    • Pensa a due persone verso le quali nutri molta ammirazione. Quali sono le qualità che apprezzi in loro? Che cosa le rende così particolari ai tuoi occhi?
    • Se potessi conservare solo tre oggetti per il resto della tua vita, che cosa sceglieresti? Perché?
    • A quali argomenti, avvenimenti o hobby sei appassionato? Perché sono importanti per te? Che cosa trovi di entusiasmante in loro?
    • Quale avvenimento ti ha fatto sentire più realizzato e soddisfatto? Esattamente, in quale momento ti sei sentito in questo modo? Perché?
  3. Raggruppa i tuoi valori fondamentali. Comincia a farti un'idea più precisa delle cose più importanti alle quali dai valore nella tua vita. Che si tratti di idee, situazioni o altro, cerca di concettualizzarle creando vari gruppi di valori principali in modo da capire meglio quali sono le convinzioni e gli ideali ai quali non puoi rinunciare. Ad esempio, alcuni valori fondamentali sono la cortesia, l'onestà, l'ottimismo, la fiducia in se stessi, l'amicizia, il senso di realizzazione, la fede, l'amicizia, la gentilezza, la giustizia, la fiducia negli altri e la pace.
    • Cerca di capire e conoscere meglio te stesso attraverso i tuoi valori fondamentali. In questo modo riuscirai a fare le tue scelte e a individuare le cose che per te hanno la massima importanza. Analizzandoti in questo modo, sarai molto più vicino a comprendere la tua vera essenza.
    • Probabilmente creerai vari gruppi di valori. È normale perché l'essere umano è complesso e il suo animo ha mille sfaccettature. Ad esempio, potresti considerare l'onestà, la fede, la competenza e la fiducia in se stessi come valori che non vanno necessariamente raggruppati insieme. Tuttavia, queste qualità ti aiutano a capire quali situazioni e persone apprezzi nella tua realtà, ma anche quali tratti personali potresti maturare.

Scoprire la Tua Storia

  1. Scrivi la tua storia. Scrivendo la storia della tua vita, potrai capire meglio chi sei, ma anche il modo in cui vedi le sfide, le gioie, le opportunità e le difficoltà. Scrivendo la tua storia personale, sarai in grado di farti un quadro più completo di tutto ciò che hai imparato dalle tue esperienze e di come queste ultime ti hanno condizionato.
    • In questo modo potrai analizzare in che misura il tuo vissuto ti ha forgiato e contribuito a plasmare i tuoi valori, i tuoi atteggiamenti, le tue convinzioni, i tuoi pregiudizi, le tue reazioni e il tuo modo di interagire con gli altri.
  2. Analizza la tua storia. Una volta che l'avrai scritta, analizzati ponendoti le seguenti domande:
    • Quali sono i temi ricorrenti nella tua storia? Sei sempre stato soccorso o hai sempre soccorso gli altri? La tua vita finora è stata caratterizzata da una sorta di indolenza che ti ha impedito di affrontare le situazioni o, al contrario, dalla forza di farcela? È una storia d'amore, una commedia, un dramma o qualcos'altro?
    • Se dovessi dare un titolo alla tua storia, quale sarebbe?
    • Dividila in capitoli. Perché hai organizzato i capitoli in un determinato ordine? Che cosa è cambiato? Che cosa hai imparato? Quali sono i titoli dei tuoi capitoli?
    • Come ti sei definito nella tua storia? Come hai definito gli altri? Che cosa significano queste definizioni e che cosa rivelano del modo in cui vedi te stesso, gli altri e il mondo?
    • Che tipo di parole hai usato per descrivere te stesso, gli altri e la realtà? Che cosa raccontano queste parole della tua storia e del modo in cui l'hai vissuta?
  3. Arriva al significato della tua analisi. Una volta che avrai scritto la tua storia, devi coglierne il senso. La cosa più interessante in relazione al fatto di raccontare il proprio vissuto ai fini di un'analisi personale (terapia narrativa) è che ti mostra quanto ciò che pensi sia importante o fondamentale per la tua esistenza. Mette in risalto i momenti della vita che ritieni importanti o che vale la pena notare. Inoltre, mette in luce il modo in cui ti vedi e la strada che hai percorso finora.
    • Per esempio, se descrivi la tua vita come un dramma, forse ti sembra intensa ed emozionante. Se l'hai scritta come una sorta di commedia, potresti pensare che fino a oggi sia stata divertente e gioiosa. Se l'hai raccontata come una storia d'amore, forse sei un inguaribile romantico che vive un grande amore o che spera di averlo in futuro.
  4. Ricorda che ti servirà tempo. Anche quando hai seguito tutti questi passaggi, considera che avrai bisogno di tempo. È importante capire che prendere coscienza di sé o analizzarsi è un lavoro continuo che dura tutta la vita. Chi sei oggi o quello in cui credi adesso potrebbe cambiare in futuro.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.