Come Curare la Dermatite Umida Acuta nel Cane

Опубликовал Admin
29-06-2017, 11:00
871
0
La piodermite o "dermatite umida acuta" è una malattia della pelle che si manifesta con sfoghi infiammati, spesso accompagnati da essudati maleodoranti. Queste lesioni hanno un’eziologia molto variabile che si estende dalle reazioni allergiche alle infezioni batteriche innescate da ferite o lesioni. I tagli, le ferite e le lesioni cutanee in genere possono essere provocate da molti fattori, fra cui le punture di pulci, i graffi, abrasioni da contatto, problemi alle ghiandole anali e allergie sistemiche. I cani, spesso, soffrono di pruriti e si grattano provocandosi delle lesioni e ferite, fino al punto da causare croste umide sul pelo. Gli sfoghi di piodermite sono dolorosi per l’animale e possono diventare molto grandi in poco tempo; per tale ragione è importante cercare un trattamento adeguato e tempestivo non appena noti una di queste lesioni sulla cute del tuo amico canino.

Identificare le Lesioni

  1. Osserva l’animale. Cerca di capire se tende a grattarsi o leccarsi costantemente un determinato punto del corpo. Questo, di solito, è segno di un’irritazione cutanea di qualche tipo.
  2. Ispeziona il pelo del cane ciocca a ciocca. Fai un controllo accurato della zona che ti sembra di avere identificato come problematica. Le zone colpite da dermatite acuta sono difficili da vedere a occhio nudo perché si diffondono sotto la pelliccia dell’animale. Solitamente, quando ti accorgi di questi sfoghi, l'infiammazione è ormai ben radicata e si sviluppa rapidamente.
  3. Accertati che si tratti di una piodermite. In questo caso la pelle è arrossata, umida, calda e molto irritata. Altri fattori che ti fanno capire che si tratta proprio di questa patologia sono la presenza di un essudato e il cattivo odore.
    • Questi rash cutanei si sviluppano principalmente sulla testa del cane, ma anche sui fianchi o sul petto.
    • I cani con pelo lungo e compatto sono più propensi a soffrire di questo disturbo.
    • Gli esemplari che non vengono spazzolati con regolarità e hanno un pelo arruffato corrono un rischio maggiore di piodermite, così come quelli che nuotano molto o stanno spesso sotto la pioggia.
    • Gli animali con displasia dell’anca o malattie alle ghiandole anali soffrono di sfoghi di piodermite molto più spesso di quelli sani, dato che hanno la tendenza a leccarsi i fianchi e il sedere.
  4. Controlla l'area della cute circostante la piodermite. Se trovi uno sfogo cutaneo compatibile con una diagnosi di dermatite acuta, esamina con grande scrupolo il resto del corpo dell’animale alla ricerca di altre zone arrossate o umide. Tutte le eruzioni cutanee devono essere trattate immediatamente e, se possibile, dovresti individuarne la causa principale (morsi di pulci, graffi, allergia e via dicendo).
  5. Chiama il veterinario. Se per il tuo amico peloso si tratta del primo episodio di piodermite, è fondamentale rivolgersi al veterinario. Egli sarà in grado di giungere a una diagnosi accurata e pianificare la terapia corretta.

Pulire la Lesione

  1. Taglia o radi il pelo che cresce sulla zona infetta. Esporre la cute all'aria permette alla lesione di asciugarsi e accelera il processo di guarigione. Stai molto attento a non tirare il pelo perché potresti ulteriormente irritare la cute del tuo cane e potenzialmente strapparla.
    • Disinfetta le forbici o il clipper prima di tagliare il pelo. Nel caso ci sia la presenza di un liquido che trasuda dalla cute, devi disinfettare spesso lo strumento man mano che procedi a tosare l’animale, altrimenti le forbici o il clipper si riempiranno di sporcizia e materiale organico. Ricordati di pulire e disinfettare tutta la strumentazione alla fine della procedura.
    • Fai in modo che l'animale resti seduto o sdraiato mentre gli tagli il pelo. Chiedi a qualcuno di aiutarti per tenerlo fermo.
    • Per evitare di tagliare accidentalmente la pelle del tuo amico a quattro zampe, non radergli tutto il pelo, ma lascia una lunghezza di 6 mm.
    • Se però la zona lesionata è troppo grande, radilo completamente.
  2. Pulisci la ferita. Usa uno shampoo antibatterico che puoi acquistare presso la farmacia (va bene anche quello per uso umano) o presso l’ambulatorio del veterinario.
    • Scegli un buon prodotto che contenga clorexidina, in quanto è un ottimo principio attivo.
    • Puoi anche pulire la cute con un astringente delicato a base d’acqua o un antisettico spray.
    • Prima di usare un qualunque prodotto sulla lesione da piodermite, consulta il veterinario.
  3. Lascia agire lo shampoo antibatterico per circa 10 minuti. In questo modo l’azione medicale del prodotto è più efficace, dato che il principio attivo penetra in profondità. Trascorsi 10 minuti puoi risciacquare la zona e asciugarla completamente.
    • Se hai deciso di usare una soluzione alternativa, leggi le istruzioni che l’accompagnano e seguile scrupolosamente.
  4. Applica uno spray o un unguento antibiotico. Molto probabilmente il veterinario ti avrà prescritto un farmaco per uso topico come la gentamicina o il betametasone spray, ma potrebbe anche decidere di accompagnare la medicazione locale con una terapia antibiotica orale, in base alla gravità dell’infezione.
    • Puoi applicare la pomata o lo spray antibiotico sulla ferita tre volte al giorno.
  5. Fai in modo che la cute resti asciutta. L’aria consentirà alla pelle di guarire in maniera più rapida, mentre l’umidità favorisce lo sviluppo dell’infezione.
    • Ricorda che la piodermite non deve essere coperta con garze e fasciature perché il tessuto intrappola l’umidità e peggiora la situazione.
  6. Controlla la lesione due volte al giorno. Se noti degli accumuli di secrezione, ripeti il lavaggio con lo shampoo antibatterico per mantenere la ferita pulita.
  7. Esamina tutto il corpo del tuo amico scodinzolante alla ricerca di nuovi sfoghi conclamati o in fase di sviluppo. Dovresti procedere al controllo quotidianamente, soprattutto nella stagione calda e umida.

Prevenire Ulteriori Danni

  1. Ferma il prurito. Lo spray con idrocortisone e le pastiglie di Benadryl sono ottimi a questo scopo. Il dosaggio corretto è una pastiglia ogni 25 kg di peso.
    • Il veterinario potrebbe prescrivere degli steroidi. Questa classe di medicinali è perfetta nei casi gravi, ma potrebbe mostrare degli effetti collaterali pericolosi nel lungo termine. Inoltre, se interrompi la terapia cortisonica prima che la piodermite sia completamente risolta, potrebbe verificarsi un peggioramento per l'effetto rebound.
    • Evita di usare le creme sulla piodermite. Questi prodotti trattengono l’umidità, mentre la lesione deve asciugarsi completamente per guarire.
  2. Usa un collare elisabettiano per evitare che l’animale si morda o lecchi la lesione. Questi collari a cono impediscono al cane di raggiungere lo sfogo cutaneo, così che non possa irritare ulteriormente la cute.
    • Il collare elisabettiano non deve essere l’unico strumento per trattare la piodermite; infatti non cura l’infezione, ma evita che il cane possa aggravare la lesione. Le dermatiti acute non trattate diventano sempre più estese e gravi, oltre a causare un intenso dolore all'animale.
    • Se la lesione può essere grattata con la zampa posteriore, allora copri l'arto con un calzino fissato con del nastro adesivo.
  3. Taglia le unghie al tuo amico fedele. In questo modo gli impedisci di grattarsi e di diffondere il liquido infetto.

Consigli

  • Previeni la piodermite. Spazzola il pelo del cane con regolarità e tosalo soprattutto nella stagione calda. Ricordati anche di sottoporre il tuo amico peloso a un programma di prevenzione per mantenere sotto controllo le pulci, seguendo le indicazioni del tuo veterinario. Come regola generale, tratta prontamente tutti i graffi, tagli e lesioni, controllali ogni giorno finché non si sono completamente rimarginati.
  • Ci sono molte patologie che possono scatenare degli sfoghi di dermatite umida, ma puoi tentare di alleviarle e tenerle sotto controllo. Per esempio, se il tuo animale soffre di una particolare allergia o sensibilità alimentare, allora collabora con il veterinario per ridurre i sintomi e le crisi reattive.

Avvertenze

  • È buona norma far controllare al veterinario tutti gli sfoghi cutanei, le anomalie e le ferite del cane.
  • Nei casi molto gravi, gli sfoghi di piodermite possono danneggiare seriamente la cute dell’animale. Sebbene sia difficile che restino delle cicatrici, non se ne esclude comunque la possibilità.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.