Come Curare le Punture di Api

Опубликовал Admin
17-08-2017, 13:26
686
0
Trascorrere del tempo in giardino o al parco è una maniera bellissima di passare il pomeriggio; tuttavia, puoi correre il rischio di essere punto da un'ape: una circostanza piuttosto comune ma dolorosa. Trattare la puntura precocemente può alleviare il disagio; togli il pungiglione immediatamente, verifica se si manifestano dei segni di reazione allergica e prova dei rimedi casalinghi o da banco per lenire dolore e gonfiore.

Agire Immediatamente

  1. Rimuovi il pungiglione quanto prima possibile. Non appena l'ape ti punge, devi toglierlo subito dalla pelle; si tratta della cosa più importante da fare! Alcuni ritengono che raschiarlo con una tessera, come la carta di credito, sia meglio che staccarlo con le dita, ma questo rallenta l'azione; alcuni scienziati non credono nemmeno che sia vero e ritengono che la cosa migliore da fare sia togliere il pungiglione quanto più in fretta possibile.
    • Toglilo con le unghie, se possibile, altrimenti usa una pinzetta o qualche altro strumento che hai a portata di mano.
  2. Lava la pelle con acqua fredda e sapone. L'acqua fresca può lenire meglio il disagio, mentre il sapone aiuta a rimuovere ogni traccia residua di sporcizia o veleno; crea una bella schiuma e poi risciacqua accuratamente.
  3. Controlla i sintomi di una reazione allergica. Anche se sei già stato punto in passato senza alcuna conseguenza, fai attenzione ai segnali di una possibile reazione avversa. Le allergie possono svilupparsi o aggravarsi con il tempo; le reazioni più gravi (anafilassi) possono anche portare alla morte. Fai attenzione se inizi a manifestare alcuni dei seguenti sintomi preoccupanti:
    • Difficoltà di respirazione o dispnea;
    • Gonfiore di labbra, lingua, viso o gola;
    • Vertigini, svenimento o calo della pressione arteriosa;
    • Reazioni cutanee, come orticaria, arrossamento, prurito o pallore;
    • Pulsazioni accelerate e deboli;
    • Nausea, vomito o diarrea;
    • Agitazione e ansia.
  4. Chiama i servizi d'emergenza se hai una reazione allergica. Se presenti uno qualsiasi dei sintomi descritti, chiama subito l'ambulanza. Mentre aspetti l'arrivo dei soccorsi (o in attesa di raggiungere l'ospedale) prendi il Benadryl o qualche altro antistaminico. Se hai a disposizione l'EpiPen, usalo.
    • Una volta ricevuto il trattamento, vai dal medico per farti prescrivere l'EpiPen - un'iniezione di epinefrina che devi tenere sempre con te nel caso si presenti un'altra reazione grave.

Rimedi Casalinghi

  1. Usa la terapia del freddo. Fai scorrere dell'acqua corrente fredda sopra la puntura oppure applica del ghiaccio o un impacco freddo sull'area; evita però di appoggiarlo direttamente sulla pelle assicurandoti di avvolgerlo in un panno e tienilo in loco per circa 20 minuti.
    • Se la puntura fa ancora male, ripeti il trattamento.
  2. Solleva la gamba o il braccio. Se l'ape ti ha punto su un arto, devi tenerlo elevato; appoggia il piede su un cuscino in modo che si trovi a un'altezza superiore del cuore. Questo rimedio permette di lenire il dolore e il gonfiore.
  3. Prepara un impasto di bicarbonato di sodio. Mescolalo con acqua in modo che assuma la consistenza di una pasta; applicala sulla pelle sofferente e lasciala asciugare; se la spalmi tempestivamente, dovrebbe riuscire a estrarre il veleno, alleviando in questo modo il dolore e il gonfiore. Metti un cucchiaio di bicarbonato in una ciotola e aggiungi una quantità d'acqua sufficiente per creare un composto denso.
    • Puoi anche preparare una miscela con bicarbonato, aceto e un enzima in polvere per ammorbidire la carne; applica il tutto sulla puntura. Aggiungi una quantità sufficiente di aceto al bicarbonato e solo pizzico di enzima.
  4. Applica il miele. Spalmane un po' sulla pelle dolorante usando le dita o un batuffolo di ovatta; il miele viene usato tradizionalmente per le sue proprietà antisettiche. Per ottenere l'effetto migliore, scegline uno quanto più puro possibile, meglio ancora se al 100% e senza conservanti.
  5. Usa il dentifricio. Mettine un po' sull'area interessata; se provi una sensazione di formicolio, significa che sta alleviando il prurito causato dalla puntura. Puoi seguire questo rimedio tutte le volte che desideri.
    • Un dentifricio naturale è più efficace di uno tradizionale, ma puoi provare entrambi i rimedi.
  6. Spalma dell'aceto di mele. Bagna un batuffolo di ovatta con il liquido e tienilo appoggiato sulla pelle; all'inizio potrebbe bruciare un po', ma offre poi sollievo dal dolore.

Farmaci

  1. Prendi degli antidolorifici da banco. Puoi alleviare il dolore con dei farmaci in libera vendita, disponibili in farmacia o parafarmacia, come l'ibuprofene (Brufen) o il paracetamolo (Tachipirina). Se soffri di qualche patologia, chiedi al medico o al farmacista qual è il più adatto per te, soprattutto se hai problemi di fegato o renali; attieniti alle indicazioni del bugiardino o chiedi al medico la posologia corretta.
  2. Applica una crema di idrocortisone. Spalma questa o altre pomate corticosteroidi sulla pelle arrossata e gonfia, riducendo in tal modo il dolore e l'infiammazione cutanea; segui le istruzioni riportate sulla confezione.
    • Puoi riapplicarla dopo quattro ore se necessario.
  3. Usa una lozione di calamina. È efficace contro il disagio dovuto alle punture d'ape quanto contro gli sfoghi cutanei causati dall'edera velenosa; strofinala sulla pelle con un batuffolo di ovatta e usala seguendo le indicazioni del bugiardino. Le pomate alla calamina che contengono anche un anestetico sono particolarmente efficaci.
    • Se necessario, riapplicala dopo quattro ore.
  4. Prendi degli antistaminici per uso orale se la puntura provoca prurito. Puoi assumere farmaci come la difenidramina (Benadryl) o la clorfenamina (Trimeton) che aiutano ad alleviare questo disagio; segui le indicazioni del bugiardino, del farmacista o del medico per il giusto dosaggio.
    • Gli antistaminici in compresse possono provocare molta sonnolenza; assicurati di conoscere l'effetto che fanno su di te prima di prenderli, nel caso debba guidare o andare al lavoro.

Consigli

  • Anche se provi prurito, non devi grattarti, altrimenti aggravi la sensazione di prurito, peggiorando il gonfiore e rischiando anche di sviluppare un'infezione.
  • Applica una pomata antibiotica sul sito dopo averlo pulito da eventuali rimedi casalinghi o lozioni medicate; in questo modo previeni possibili infezioni.

Avvertenze

  • Se si forma una bolla, lasciala stare e non schiacciarla, altrimenti potresti provocare un'infezione.
  • Potresti avere una reazione allergica a una puntura d'ape anche se sei già stato punto in passato senza manifestare alcun segno avverso. Potresti diventare allergico a un tipo di pungiglione e non a un altro; per esempio, potresti manifestare reazioni alle punture delle api mellifere e non a quelle delle vespe. Il fatto di avere già subito punture in passato senza sintomi allergici non significa che non potrai mai avere uno shock anafilattico, fai quindi sempre molta attenzione ogni volta che vieni attaccato da un insetto.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.