Come Fare in Modo che Tuo Figlio Smetta di Giocare ai Videogiochi

Опубликовал Admin
7-09-2017, 11:00
399
0
I videogiochi si portano via un sacco di tempo, che potrebbe essere usato molto più produttivamente. Inoltre, non è sano trascorrere ore e ore davanti ai videogames. Ecco come indirizzare i tuoi figli verso attività più stimolanti e interessanti.

Passaggi

  1. Determina per quanto tempo credi sia accettabile che tuo figlio stia davanti ai videogiochi. Stabilisci il tempo massimo consentito quotidianamente o settimanalmente. Alcuni genitori limitano i videogames a un'ora al giorno, mentre altri li vietano completamente nel corso della settimana, permettendo di giocare solo durante il weekend. Molti esperti di medicina e di sviluppo infantile consigliano che il tempo trascorso dai ragazzini davanti allo schermo di una televisione o di un computer non dovrebbe superare le due ore quotidiane. Tienilo a mente per determinare i limiti di tempo e per decidere qual è la quantità totale di ore adatta a tuo figlio.
  2. Valuta per quanto tempo tuo figlio ogni giorno sta davanti ai videogiochi e osserva se ciò coincide con il limite di tempo da te determinato. Questo ti aiuterà a sviluppare un corso di azione appropriato per stabilire il tempo dedicato ai videogames. Se hai deciso che non può giocare per più di un'ora al giorno e tuo figlio attualmente lo fa per più di quattro ore dopo la scuola, aiutarlo a perdere questa abitudine prevederà una sfida maggiore.
  3. Prova a trovare delle attività alternative e adatte alla personalità e agli interessi di tuo figlio. Sarà più propenso a rispondere al tuo incoraggiamento a partecipare ad altre attività se gli suggerisci qualcosa da fare e che già gli interessa.
  4. Una volta rientrato da scuola, concedigli una pausa di 30-60 minuti. Questo gli permetterà di rilassarsi e di rilasciare l'energia che potrebbe aver accumulato durante la giornata scolastica. Questo arco di tempo dovrebbe essere trascorso giocando, ma non ai videogames.
  5. Tuo figlio dovrebbe completare tutti i compiti e gli incarichi che gli sono stati assegnati al termine di questa pausa. Solo dopo aver fatto il suo dovere ha il permesso di iniziare a dedicarsi ai videogiochi.
  6. Lascia che giochi ai videogames in una stanza aperta a tutta la famiglia o in un posto in cui tu possa tenerlo d'occhio mentre lo fa. Per te sarà più facile far rispettare le regole e tuo figlio avrà meno problemi a seguirle. Mettere una console nella sua stanza gli dà troppa libertà di giocare quando non viene controllato. Inoltre, la tentazione potrebbe essere eccessiva, specialmente per un bambino più piccolo, che ha difficoltà a rispettare le regole.
  7. Prova a coinvolgere tuo figlio affinché si dedichi ad alcune attività con te.
    • Prova ad accendere il suo interesse per farti aiutare a preparare la cena.
    • Andate a fare una passeggiata o una pedalata insieme.
    • Giocate a un gioco da tavola o con le carte.
    • Fate un puzzle o un cruciverba insieme.
  8. Incoraggia tuo figlio a lasciarsi coinvolgere da attività all'aria aperta con altri bambini del quartiere. Andare in bicicletta, dedicarsi a sport ricreativi, nuotare o semplicemente giocare fuori sono tutte attività che possono distrarlo dalle sue abitudini con i videogiochi.
  9. Familiarizza con i segnali di una possibile dipendenza dai videogiochi. Alcuni ragazzini possono effettivamente svilupparne una, che potrebbe allontanarli dalla famiglia e dagli amici. È importante che i genitori capiscano quali sono i segni e i sintomi, in modo da poterli riconoscere nel proprio figlio.
    • Uno dei segnali si manifesta se tuo figlio cerca di giocare di nascosto dopo aver superato il tempo che hai stabilito o se ti mente pur di giocare quando non dovrebbe.
  10. Osservalo partecipare ad altre attività. Se sembra disinteressato a tutto nonostante i tuoi numerosi tentativi, questo non necessariamente è dovuto a una dipendenza dai videogiochi, magari è semplicemente annoiato. È importante non saltare a conclusioni affrettate. Solitamente i ragazzini si distraggono con molta facilità e ben presto dimenticano l'attività svolta in precedenza quando cominciano a dedicarsi a un'altra.
    • Un sintomo comune che denota dipendenza si presenta quando tuo figlio non mostra più interesse nei confronti di un'attività che prima gli piaceva.
    • Valuta il suo comportamento dopo aver raggiunto il limite massimo consentito. Osserva per capire se diventa irritabile, capriccioso o ansioso.
  11. Mettiti in contatto con il suo medico se noti sintomi acuti o se sospetti che possa aver sviluppato una dipendenza dai videogames.
  12. Stabilisci delle conseguenze appropriate se tuo figlio si rifiuta di smettere di giocare quando dovrebbe. Sconnetti il joystick dalla console e portalo fuori dalla stanza.
    • Spiegagli che perderà il privilegio di giocare per una certa quantità di tempo una volta che succede una cosa del genere.
    • Non ridargli il joystick prima che finisca la punizione. Potresti definire un divieto a lungo termine se tuo figlio continua a non rispettare il limite di tempo che hai stabilito.
  13. Aiutalo a capire come salvare il progresso fatto nel videogioco se si lamenta di dover staccare quando si trova nel bel mezzo di una partita. I ragazzini più piccoli non sanno come orientarsi tra le impostazioni del gioco e potrebbero aver bisogno di una mano per imparare a salvare le partite. Avendo la possibilità di riprendere da dove aveva lasciato e sapendo che i suoi sforzi non sono stati vani, sarà meno propenso a ribellarsi una volta che sarà finita la sessione di gioco.

Consigli

  • Non vietare interamente i videogiochi, a meno che la situazione non sia disperata. I videogames hanno alcuni risvolti positivi. Certi studi suggeriscono che possono aiutare i bambini a sviluppare una buona coordinazione tra la vista e le mani. I gamer imparano a lavorare in squadra e a conseguire risultati insieme agli altri. Questa attività riduce anche lo stress e gli incubi e qualcuno dice che fa diventare più intelligenti i ragazzini.
  • Cerca di capire che tuo figlio potrebbe aver bisogno di tempo per adattarsi alla nuova organizzazione. I bambini abituati a giocare per periodi di tempo prolungati potrebbero avere difficoltà a limitare questo hobby. Attieniti alle regole determinate e incoraggialo costantemente per aiutarlo nella transizione.
  • Se tuo figlio è piccolo, non comprargli videogiochi poco appropriati per la sua età, come Call of Duty e Grand Theft Auto. Vengono classificati adatti dai 17 anni in su per una ragione ben precisa.

Avvertenze

  • Devi essere giusto. Mai dire “Farai così perché lo dico io”: può causare gravi litigi, specialmente se tuo figlio è già grandicello.
  • Spiegagli sempre il motivo di una punizione. Dare una ragione può permettere a tuo figlio di capire cosa sta succedendo e di accettarlo (questa avvertenza si correla alla precedente).
  • Assicurati sempre che tuo figlio voglia dedicarsi alle attività alternative che gli proponi. Obbligarlo potrebbe farlo allontanare da te e portarlo a provare risentimento in futuro.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.