Come Evitare di Ingrassare Durante le Feste

Опубликовал Admin
19-11-2017, 11:00
117
0
Arrosti, lasagne e polpettoni… ingrassare durante le feste è praticamente uno sport nazionale. Non sarebbe bellissimo se queste benedette abbuffate non ti rovinassero (almeno per una volta) la linea? Godersi le feste non significa per forza ingrassare! Pianifica per bene tutto, impara a riformulare il tuo atteggiamento nei confronti del cibo, e sarai sulla buona strada per goderti una festa, anziché rimpiangere amaramente ogni boccone.

Pianificazione

  1. Vacci piano con le calorie la settimana prima. La cosa bella delle festività è che sai esattamente quando cadranno. Non sono mica come quella pizza che ti ha portato un amico e che hai accidentalmente divorato insieme a una bella litrata di vino. Quindi fatti un favore e chiudi lo stomaco una settimana prima. Renderai il giorno di festa ancora più bello!
    • Non ti sto raccomandando di metterti a dieta. Quello che dovresti fare è di saltare il dessert, evitare di passare il pomeriggio a infornare, lasciare che il tuo buono per un gelato maxi scada. Quando esci fuori a mangiare, conserva metà del cibo prima ancora di iniziare. Fai dei percorsi che di solito non faresti. Non devi perdere peso, devi solo non prenderne.
  2. Stai alla larga dalle ghiottonerie. Quando cucina, sala da pranzo, salotto, e, siamo onesti, camera da letto sono piene di ghiotte ghiottonerie, solo un robot o una persona senza papille gustative potrebbe resistere alla tentazione di addentarle. Quando si hanno a portata di mano dolci, biscotti e caramelle, nessuno può accusarti di essere passato al lato oscuro. Visto che è ridicolo chiederti di buttarle via, la cosa migliore che puoi farle e di metterle in un contenitore NON trasparente e di nasconderle in uno sportello. Lontano dagli occhi, lontano dal cuore. Funziona davvero!
    • Se vediamo un tavolo pieno di ghiottonerie, tutte le speranze volano via. Ma se ci sono e non le vediamo, possiamo anche dimenticarci che esistono (quasi sempre) e quindi possiamo evitare di prenderle e divorarle. Fatti un favore e impacchetta tutto prima di non renderti conto di essere arrivata alla quinta merendina di seguito.
  3. Organizza gli allenamenti. Quando siamo super impegnati (solitamente è la norma, vicino le festività), l’esercizio fisico è il primo a saltare. La palestra cambia orari, viaggiamo un sacco, gli obblighi familiari si moltiplicano esponenzialmente… Qualunque sia la causa, soccombiamo sotto il peso dei nostri impegni e siamo costretti ad aspettare, mangiare e sedere di più di quanto vorremmo. Domina i tuoi impegni, anziché lasciare che ti schiaccino.
    • Chiama la palestra e fatti dire i nuovi orari. Svegliati trenta minuti prima per poter fare venti minuti di esercizi al giorno. Vai a fare compere per le festività solo dopo esserti esercitato sul tapis roulant. Quando la fai diventare una priorità, è più semplice seguirla.
  4. Riduci lo stress. Durante questi periodi dell’anno ci dimeniamo come galline a cui è stata staccata la testa. L’aumento di stress che ci provoca aumenta i livelli di cortisolo, che fa ingrassare.E tu che pensavi di aver esagerato coi cannoli!
    • Prenditi un po’ di tempo per fare degli esercizi di riscaldamento e di stretching o cerca di seguire delle lezioni di yoga, se possibile. Prenditi dieci minuti al giorno solo per te, quando stai seduto in ufficio. Qualunque cosa ti occorra per essere rilassato, fallo. La tua linea non saprà di doverti ringraziare, ma i numeri sulla bilancia faranno la differenza!
  5. Pianifica uno schema di esercizi per le festività. Beeeh, forse fare questo tipo di pianificazioni è un po’ come fare i conti senza l’oste. Per pianificare degli esercizi devi prima conoscere qualche esercizio. Cosa potresti fare? Qualcosa è sempre meglio di niente!
    • Che tipo di esercizi puoi fare mentre stai viaggiando? Puoi provare degli esercizi per rinforzare il core (salti a gambe divaricate, flessioni, piegamenti sulle gambe, ecc.), sono semplici da eseguire dovunque, nella camera dell’albergo, a casa dello zio del tuo partner, ecc.
    • Tutto in famiglia! Puoi coinvolgerli in una passeggiata nel primo pomeriggio, tempo permettendo. Anche correre attorno alla casa può fare effetto.
    • Iscriviti a una marcia per le festività. Controlla se nella tua area c’è qualcuno che organizza delle marce di beneficienza durante le festività. Starai bene e farai del bene! Che bel modo di iniziare un dì di festa!
  6. Mantieniti al caldo. Quando il corpo si infreddolisce, tutto ciò che vorremmo fare è metterci sotto le coperte finché non passa il freddo. Magari portandoci appresso un goccetto per riscaldarci. Evita questa stagnazione fisica, tieniti al caldo! Accendi i riscaldamenti, indossa un maglione pesante ma soprattutto continua a muoverti! E sai cosa succede quando ti muovi? Bruci calorie!
    • Quando i nostri muscoli sono caldi e rilassati, siamo più inclini ad allenarci. Quindi mettiti a correre a torno alla casa di tanto in tanto. Non sembra più che l’allenamento pomeridiano sia poco fattibile.

Pianifica la Cena

  1. Offriti di ospitare per il cenone o il pranzo. In questo modo avrai la responsabilità del menu, e potrai pianificare dall’inizio quali alimenti finiranno sulla tua tavola. Assicurati di chiedere a tutti per eventuali problemi di alimentazione o allergie! Puoi anche organizzare un pasto in cui ognuno porta qualcosa che è stata prima decisa e approvata da te.
    • Non dimenticare di decorare il tavolo! Se non sai come fare, leggi uno dei centinaia di articoli di WikiHow al riguardo.
  2. Migliora i tuoi piatti preferiti. Scegli solo cibo naturale e non processato, preparalo in maniera semplice ma gustosa con spezie, odori e frutta, come il limone e l’arancia. Butta via le lenticchie in scatola e il cotechino surgelato, scegli roba fresca! Lasagna ripiena di besciamella? Perché non farla con spinaci e ricotta? Patate fritte? Perché non al forno, con un filo di olio extra vergine d’oliva, sale e pepe?
    • Sono centinaia i siti dove è possibile reperire ricette salutari. Le festività vanno di moda, ma anche la salute. Hai una miniera di informazioni a portata di mano.
  3. Cucina con dei sostituti. Quando una ricetta ti chiede di aggiungere uova, burro, olio e zucchero (per iniziare), hai poco raggio di azione. A parte le cose ovvie (come usare del dolcificante al posto dello zucchero, ecc.), puoi sostituire olio o uova con yogurt, banana e succo di mela per rendere più corpose le salse.
  4. Verdure a profusione! Le verdure contengono molte meno calorie della carne o dei carboidrati. Se vuoi riempire il piatto, questa è la direzione giusta (a patto che siano preparate in maniera corretta!). Metti a tavola una quantità sproporzionata di verdure, in questo modo ci sarà meno spazio per il dolce!
    • Quando fai il purè, aggiungi il 25% di cavolfiore. Non dirlo a nessuno e vedi se se ne accorgono!
    • Usa oli salutari, come quello di oliva, di canapa o di noci. Se insaporisci le verdure, cerca di evitare il sale, causa gonfiore.
  5. Prepara degli spuntini salutari. Sappiamo quanto possono essere grosse le portate durante le festività, e nonostante ciò questo non ci impedisce di spiluccare tutto il giorno in attesa della prima portata. Invece di riempirti con dolci e biscotti, opta per uno spuntino a base di verdura, frutta e formaggio leggero. Visto che le ghiottonerie sono nello sportello (nevvero?), non sarai tentato di spazzolarteli!
    • Se riesci a stare alla larga dagli antipasti è meglio. Ma, andiamo, è un giorno di festa! La forza di volontà e l’autocontrollo vanno in sciopero!
  6. Scegli un dessert salutare. Beh, lo sappiamo che ogni paese ha il suo dolce tradizionale, è ciò va rispettato. Ma non deve per forza essere l’unica opzione. Ci sono centinaia di dolci a base di frutta che sono altrettanto gustosi e meno calorici. Usa questo giorno come scusa per rispolverare le tue doti da pasticciere.
  7. Organizza il pranzo per le 13 o le 14. Cerca di anticipare i tempi se puoi, in questo modo non avrai neanche bisogno degli antipasti. Anzi, prima inizi a mangiare, prima inizi a digerire (così potrai sentirti meglio il giorno dopo) e svolgerai più attività durante la giornata. Se sei più attivo dopo il pranzo, riuscirai a gestire il tuo fisico e ti sentirai molto meglio.
    • La nonna aveva ragione, avere un bel pasto a tavola all’una o alle due. Funziona meglio per chi cucina, per chi mangia e per chi pulisce. Alla fine non sarai troppo esausto e ti godrai la giornata! E ti servirà sicuramente del tempo prima del dessert. Che potrai assaporare bene, senza sforzarti.

Strategie per il Grande Giorno

  1. Mangia una colazione decente. Hai due opzioni: 1) Mangi una bella colazione ricca di proteine e poi un bel pranzetto preparato apposta per il dì di festa, o 2)Salti la colazione, inizi a morire di fame e finisci con mangiare talmente tanto a pranzo che alla fine dovrai rotolare verso il divano e dovrai chiedere a tua madre di portarti un altro pezzo di torta perché non riesci a muoverti. Quale ti sembra l’opzione più salutare?
    • Spero che tu stia pensando all’opzione numero 1. Non ci vuole un arca di scienza, prepararsi a mangiare un bel pranzo di festa o un cenone con la pancia mezza piena evita di farci mangiare anche il tavolo. Certo, consumi calorie mangiando cibo “normale”, ma almeno ti impedisci di ingozzarti di 3.500 calorie tutte in una volta. E no, non aumenta l’apporto di calorie. Se fai colazione, mangerai di meno.
  2. Sii un ospite attivo. Se sei abbastanza fortunato da esserti assicurato degli impegni da ospite, allora buon per te! Puoi girare per casa e intrattenere le persone, riempire i loro bicchieri, assicurarti che tutto vada bene e decorare i piatti. Suona un po’ come un lavoro, è vero, ma almeno ti tiene attivo. Chi si muove sempre è più magro, prendi spunto da loro.
    • Non pensare a ciò come qualcosa che tende a rovinare il tuo dì di festa. No, no, no. Anzi, in realtà sarai ancora più coinvolto. Alla fine del giorno ti sentirai parte concreante di tutto ciò, anziché essere un partecipante passivo. E la tua famiglia e i tuoi amici ti saranno grati per tutto l’anno! Immagina un po’!
  3. Indossa un vestito stretto. Non c’è quasi bisogno di ripeterlo. Se i tuoi pantaloni sono tanto stretti che la pancia sembra scoppiare, sarai portato a mangiare di meno. In fin dei conti sarai cosciente di ciò che accade al tuo corpo e sarai meno indulgente nel infliggerti un coma per abuso di cibo!
  4. Controlla le porzioni. Prendi delle porzioni della dimensione di un cucchiaio da tavola dai vari piatti che preferisci. Lascia tutto quello che non ti sembra desiderabile. Prendi prima dei bocconi di quello che ti piace di più. Quando hai pulito questo piccolo piatto, saprai esattamente cosa vuoi. È tutta questione di pianificazione!
    • Puoi mangiare tutto quello che vuoi, se ne mangi poco. Non pensare che alcuni alimenti siano fuori questione. Altrimenti non farai che desiderarli ancora di più e finirai per mangiartene un vagone. Mangia un po’ di tutto per soddisfare la fame.
  5. Mangia le portate principali in maniera salutare. Le portate principali vanno bene arrosto o al forno, sicuramente non vanno bene fritte. Se puoi optare per una di queste due opzioni, fallo. Cerca di consumare carne bianca, se disponibile, senza grassi aggiunti (come la pelle del pollo o il lardo del maiale).
  6. Occhio all’ammazzacaffè. L’alcol che bevi, dal vino, alla birra allo zabaione (proibito!), è pieno di calorie vuote. Puoi bere e bere e bere e il tuo corpo non si rende conto di quante calorie sta accumulando perché non è ancora pieno. Opta invece per acqua, seltz con succo di lime, o una tazza di te alla menta! Ti sentirai molto meglio, sarai più vigile e sopravvivrai alla giorno di vesta con meno peso sul sedere!
    • Se decidi di trincare, cerca di alternare ogni bevanda alcolica con un “ciclo di idratazione” di qualche tipo, bevi acqua con limone, Sprite zero, acqua minerale, ecc. Oppure prendi quel bicchiere di vino e trasformalo in uno spritz, con dell’acqua frizzante a 0 calorie. Questo è un giorno da ricordare, dopotutto, o no?
  7. Raaaaaaaaaalleeeeeeeeeeeeeeeeentaaaaaaaa. Goditi ogni boccone e gustane il sapore e la sostanza. Più lentamente mangi, meno cibo entra nello stomaco prima che il tuo stomaco chiami il tuo cervello e dica “Hey! Fermati, sono pieno!!!” Di solito ci vogliono venti minuti prima che il tuo stomaco inizi a inviare segnali CCK al cervello, gli ormoni “troppo pieno”. Vacci piano, invece di abbuffarti prima di capire che non ne vuoi più. Hai tutto il pomeriggio, dopotutto!
    • Un modo semplice per riuscirci è di appoggiare la forchetta sul piatto tra un boccone e l’altro. Masticare il cibo un po’ più di quanto faresti normalmente (non c’è bisogno che lo conti e ti rovini il giorno di festa con la matematica) e lasciare la forchetta sono due ottimi metodi per rallentare la velocità di ingestione.
  8. Non cadere preda del pensiero “ora o mai più”. Puoi sempre ripreparare quei manicaretti quando vuoi durante l’anno, dopotutto! Affossa la teoria del “è questo il giorno”, ti farebbe solo abbuffare inutilmente. Questo stato mentale diminuisce la quantità di cibo durante i pasti nei dì di festa.
    • Il cibo non è lo scopo ultimo della festività (altrimenti si chiamerebbero mangereccità), e stai tranquillo che il cibo non finirà! Ci sono sempre degli avanzi per più tardi o per il giorno dopo. Siediti e inizia a parlare, sii il primo a dire “oggi è bello stare qui perché…”. Rimani concentrato, mangia ciò che ti piace e poi fermati.
  9. Evita di buttarti sul divano subito dopo mangiato. Cercati un’attività da fare. Metti su un disco con le hit degli anni 70 e balla mentre aiuti a pulire i piatti e la cucina. Fai una passeggiata con la famiglia e gli amici per goderti la città e i suoi colori. Gioca ad acchiapparello con i bambini fuori casa. Scegli tu! Basta che ti dai una mossa.
    • Sicuramente non ti andrà. In ogni caso sei un essere evoluto, e puoi dire “NO!” ai tuoi recettori triptofani e farlo lo stesso. Qualcuno vuole andare a giocare a frisbie nel parco?
  10. Ricordati che il giorno di festa è solo un giorno”. Se sgarri, puoi sempre rimetterti in sella e ripartire. È prendersela comoda da Natale a Capodanno o da Carnevale a Pasqua che rischia di farci aumentare di peso. Quando abbiamo il giusto atteggiamento mentale, i buoni propositi per il nuovo anno possono davvero essere utili!
    • Cerca di non cadere in tentazione dicendoti “È che cavolo, Natale/Pasqua/Capodanno viene una volta l’anno!”. I cibi dei giorni di festa si possono preparare tutti i giorni. Non ti fare impressionare da quanto sono speciali. Si selettivo e goditi tutto quello che decidi di mangiare.

Consigli

  • Sii sereno e goditi le feste.
  • Se sei già in sovrappeso, sii molto diligente quando finisci di mangiare e sei pieno, scegli di mangiare sano e fai esercizio e movimento tutti i giorni durante le festività. Chi è già in sovrappeso è più incline a ingrassare durante le vacanze, di chi è magro!
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.